Per la prima volta arriva al Carroponte Febbre a 90: la festa dedicata alla musica, allo stile e alle icone che hanno segnato gli anni 90.

Per chi c’era, per chi non c’era, il Carroponte propone un party dedicato ai mitici anni 90, la musica, gli stili, i simboli che hanno segnato un decennio. Per il quarto anno consecutivo in tour in tutta Italia, “FEBBRE A 90” è diventato un punto di riferimento per tutti gli amanti di quel mitico decennio. Se anche a voi il walkman con la cassetta dei Blur saltava sempre, se sognavate di vivere in hotel come Dylan di Beverly Hills, se facevate i filmini come Dawson, se volevate cantare a petto nudo sotto la pioggia con un montone addosso come i Take That, allora siete nel posto giusto! Anche se la mamma preoccupata ti dice: “Vattene a Bel Air!”

Durante la serata gireranno i dischi di Articolo 31, Spice Girls, 883, Gigi Dag, Alexia, Scatman, Prezioso, Backstreet Boys, Eiffel 65, Lunapop, Corona, Rcky Martin, Blink 182, Aqua, Britney Spears, 5ive, Willy Il Principe Di Bel Air e molti altri.

È possibile ascoltare la playlist ufficiale su Spotify

Ci saranno, inoltre, caramelle 90’s in regalo all’ingresso, maschere 90’s in regalo al corner foto e t-shirt special edition di Febbre a 90 in regalo dalla consolle.

Sarà possibile stampare foto ricordo della serata in un apposito selfie corner all’interno del locale.

Ingresso: 5,00€ + diritti di prevendita

Biglietti disponibili su Mailticket

Orario: 19:00 – 02:00

Inizio spettacolo: 20:00

Per restare aggiornati su tutte le novità, seguite la pagina Facebook ufficiale

Appuntamento dunque al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI), via Luigi Granelli 1!

Info al pubblico
[email protected]
http://www.carroponte.net
https://www.facebook.com/carroponte/

Elisa Sirtori
Sportiva per passione ma con la determinazione di un professionista, ha deciso di dedicare anima e corpo a fare tutto quello che la rende felice. Lo sport è sicuramente il motore che la spinge a dare il massimo in tutto, la passione è il cuore pulsante per realizzare i suoi sogni. In procinto di laurearsi in scienze dell'educazione per l'infanzia ha da sempre mostrato al mondo la sua spiccata sindrome di Peter Pan, stare in mezzo ai bambini accentua il suo essere libera, la sua creativa e l’innata capacità di saper volare con la fantasia, impresa ardua per molti adulti e invidiata da altri. Diventa quindi passaggio semplice affacciarsi al mondo della scrittura dove, più che in altri ambiti, si è liberi di lasciar fluire i propri pensieri permettendo, anche agli ignari spettatori dei suoi articoli, di poter raggiungere e dare una sbirciata all’inarrivabile Isola che non c’è.