Sono arrivate le candidature agli Oscar 2020 e con loro anche le polemiche, severe ma giuste.
Partiamo dal rivela i favoriti per quest’anno, nessuna sorpresa, il film che ha ricevuto più candidature è stato Joker di Todd Phillips con undici, a seguire vediamo C’era una volta… a Hollywood di Quentin Tarantino, The Irishman di Martin Scorsese e 1917 di Sam Mendes con dieci in totale. Nessuna novità per ora.
Un plauso sia a Scarlett Johansson candidata sia come migliore attrice protagonista sia come migliore attrice non protagonista, che a Parasite del sudcoreano Bon Joon Ho candidato come miglior film, come miglior film straniero e come miglior regia.

Una sorpresa fresca è positiva è stata la nomination per Jojo Rabbit, film comico neozelandese ambientato nella Germania nazista, che ha ricevuto sette nomination tra le varie categorie. Mentre una sorpresa inaspettata, visto gli andamenti che riescono a essere più scontati del Festival di Sanremo, è stata che Robert De Niro non è candidato come miglior attore. Incredibile!

Jojo Rabbit, film

Dovremmo invece essere un po’ più sorpresi e amareggiati dei nomi che non sono stati citati nelle righe qui sopra, per esempio non sono presenti nomi femminili in una delle categorie più importanti: Miglior regista. Nonostante Piccole donne di Greta Gerwig sia in corsa in altre categorie e nonostante ci siano altre pellicole forti dirette da donne, vedi The Farewell di Lulu Wang, Harriet di Kasi Lemmons e Hustlers di Lorene Scafaria, la cinquina dei registi papabili è tutta maschile. Continuiamo a far finta di niente? Sembrerebbe proprio di sì.

greta gerwig
Greta Gerwig

Movimenti femministi a destra e a sinistra e poi, quando si tratta di entrare nel concreto, nell’assegnare dei riconoscimenti per il lavoro, per dare merito al merito, succede sempre che “casualmente” le donne non rientrano in quelle posizioni.

Ma questo non è l’unico problema che “vantano” ormai da anni gli Oscar, infatti come sempre sembra sfuggire alla giuria la presenza di candidati di colore tra i Miglior registi e i Miglior attori, l’unica eccezione è Cynthia Erivo, protagonista di Harriet.

Eppure nomi meritevoli ce ne sono eccome a partire da Jennifer Lopez in Hustlers, Awkwafina in The Farewell (Migliore attrice ai Golden Globes), Eddie Murphy in Dolemite Is My Name, Lupita Nyong’o in Noi… Parliamo tra l’altro di personaggi assolutamente influenti nello showbiz eppure emarginati o esclusi, così facendo restano poche speranze a noi comuni mortali di poter credere in qualcosa di più, se proprio dai vertici ci mostrano sempre la solita discriminazione.

Succede quasi che ci si fa l’abitudine, la più grave delle piaghe!

Se siete curiosi di sapere tutte le candidature qui a seguire l’elenco completo:

Miglior film
1917
The Irishman
Piccole donne
Jojo Rabbit
Joker
Storia di un matrimonio
C’era una volta… a Hollywood
Parasite
Le Mans 66 – La grande sfida

Miglior regia
Martin Scorsese per The Irishman
Sam Mendes per 1917
Quentin Tarantino per C’era una volta… a Hollywood
Bon Joon Ho per Parasite
Todd Phillips per Joker

Miglior attore protagonista
Joaquin Phoenix per Joker
Adam Driver per Storia di un matrimonio
Leonardo DiCaprio per C’era una volta… a Hollywood
Jonathan Pryce per I due papi
Antonio Banderas per Dolor y Gloria

Miglior attrice protagonista
Scarlett Johansson per Storia di un matrimonio
Saorsie Ronan per Piccole donne
Charlize Theron per Bombshell
Renee Zellweger per Judy
Cynthia Erivo per Harriett

Miglior attore non protagonista
Tom Hanks per Un amico straordinario
Anthony Hopkins per I due papi
Al Pacino per The Irishman
Joe Pesci per The Irishman
Brad Pitt per C’era una volta… a Hollywood

Miglior attrice non protagonista
Laura Dern per Storia di un matrimonio
Scarlett Johansson per Jojo Rabbit
Margot Robbie per Bombshell
Kathy Bates per Richard Jewell
Florence Pugh per Piccole donne

Miglior sceneggiatura originale
C’era una volta… a Hollywood
Storia di un matrimonio
Parasite
Cena con delitto – Knives Out
1917

Miglior sceneggiatura non originale
Jojo Rabbit
Joker
Piccole donne
The Irishman
I due papi

Miglior film di animazione
Dov’è il mio corpo?
Klaus
Dragon Trainer – Il mondo nascosto
Toy Story 4
Missing Link

Migliore film straniero
Les Misérables (Francia)
Honeyland (Macedonia del Nord)
Corpus Christi (Polonia)
Parasite (Corea del Sud)
Dolor y Gloria (Spagna)

Miglior documentario
American Factory
The Cave
The Edge of Democracy
For Sama
Honeyland

Miglior cortometraggio documentario
In the Absence
Learning to Skateboard in a Warzone (Id You’re a Girl)
Life Overtakes Me
St. Louis Superman
Walk Run Cha-Cha

Miglior cortometraggio
Brotherhood
Nefta Football Club
The Neighbor’s Widow
Saria
A Sister

Miglior cortometraggio animato
Dcera
Hair Love
Kitbull
Memorable
Sister

Migliore colonna sonora
Joker
Piccole Donne
Storia di un matrimonio
1917
Star Wars: L’ascesa di Skywalker

Migliore canzone originale
“I’m Standing With You” da Atto di fede
“Into the Unknown” da Frozen II – Il segreto di Arendelle
“Stand Up” da Harriet
“(I’m Gonna) Love Me Again” da Rocketman
“I Can’t Let You Throw Yourself Away” da Toy Story 4

Miglior fotografia
1917
C’era una volta… a Hollywood
Joker
The Irishman
The Lighthouse

Migliori effetti speciali (“visual effects”)
Avengers: Endgame
The Irishman
Il re leone
1917
Star Wars: L’ascesa di Skywalker

Migliori trucco e acconciature
Bombshell
Joker
Judy
Maleficent – Signora del Male
1917

Migliore scenografia
The Irishman
1917
C’era una volta… a Hollywood
Parasite
Jojo Rabbit

Migliori costumi
Joker
Piccole donne
C’era una volta… a Hollywood
The Irishman
Jojo Rabbit

Miglior montaggio
Le Mans 66 – La grande sfida
The Irishman
Parasite
Jojo Rabbit
Joker

Miglior sonoro (“sound editing”)
1917
Le Mans 66 – La grande sfida
Joker
C’era una volta… a Hollywood
Star Wars: L’ascesa di Skywalker

Miglior montaggio sonoro (“sound mixing”)
1917
Le Mans 66 – La grande sfida
Joker
C’era una volta… a Hollywood
Ad Astra