Torneremo a viaggiare, questo l’hashtag che sta girando in questi giorni su Instagram, e lo faremo in grande stile, magari con meno pregiudizi e pronti a scoprire luoghi incredibili. Uno di questi è sicuramente il villaggio residenziale di Burj al Babas, situato nella Turchia nord-occidentale, nel distretto provinciale di Bolu, a circa tre ore di strada da Istanbul. Si tratta di luogo tanto magico quanto spettrale, in questa distesa di oltre 300.000 metri quadrati troverete esattamente 732 abitazioni in stile castello Disney, progettate per assomigliare ai castelli della Loira e per essere un luogo destinato al turismo di lusso. L’impatto visivo è davvero straordinario e quasi surreale, tutti questi “castelli” identici si susseguono uno dietro l’altro a perdita d’occhio, ogni abitazione ha una superficie di 325 metri, è composto da tre piani, da una torretta cilindrica e da un abbaino. Le abitazioni più prestigiose si affacciano su un lago artificiale.

BURJ AL BABAS 05307638242

Kaplıca suyu ve doğasıyla; Sağlık!Tarihi kültürel miraslarıyla; Tatil!Tatil ve Sağlığın buluştuğu nokta;Babas! Detaylı bilgi için: 05307638242

Posted by Burj Al Babas on Sunday, September 3, 2017

Il complesso residenziale comprendeva anche piscine, bagni turchi, centri benessere e bellezza, un centro commerciale e una moschea. Insomma un vero paradiso terreste in stile fiaba, ma qualcosa è andato storto, i lavori sono iniziati nel 2014 e le ville ultimate sono 587, di queste 350 sono state acquistate, ma nonostante l’afflusso di denaro non si è potuta evitare la bancarotta. A causa della mancanza di fondi il presidente del Gruppo Sarot, Yerdelen, l’azienda che si occupa della costruzione, ha annunciato lo stop dei lavori asserendo che all’appello mancherebbero 7,5 milioni di dollari di mancati pagamenti dai paesi del Golfo. Secondo Yerdelen, la sentenza del tribunale è sbagliata, e il gruppo si appellerà alla giustizia turca.

La corte ha anche ordinato al gruppo di interrompere immediatamente tutti i lavori, ma Yerdelen rimane non vuole smettere di credere nel suo sogno. “Il progetto ha un valore di 200 milioni di dollari. Abbiamo solo bisogno di vendere 100 ville per estinguere il nostro debito. Credo che possiamo superare questa crisi e tra quattro o cinque mesi procedere all’inaugurazione del resort”.

Quello che rimane a oggi è un sito web ancora attivo ma senza aggiornamenti sui lavori e un luogo da visitare che da magico è diventato a tutti gli effetti spettrale, quasi da film horror. Sicuramente interessante per qualche foto instagrammabile da lasciare a bocca aperta i propri followers.