Ormai da diversi anni per avere a disposizione uno smartphone di qualità è necessario sborsare varie centinaia di euro. Anche i prodotti di fascia media comunque hanno un costo importante; si pensi poi a coloro che possiedono più di un cellulare, o che ne acquistano uno per ogni figlio. Fortunatamente oggi è possibile approfittare di offerte a rate, che permettono di avere tra le mani tutto il meglio della tecnologia, pagando in piccole rate, a volte comprese direttamente nell’abbonamento telefonico.

Quali scegliere
Di fatto ogni singolo gestore telefonico propone brand differenti acquistabili a rate. Ad esempio gli smartphone a rate su fastweb.it sono sostanzialmente Apple, Samsung e Huawei; considerando altri gestori si troveranno similitudini e differenze, con alcuni che propongono un più elevato numero di brand. Del resto ogni singolo utilizzatore di smartphone ha le proprie opinioni e preferenze; se sono ancora importanti i gruppi che prediligono i due brand di punta, si può notare una costante crescita di appassionati di ogni singolo brand che produce telefoni cellulari di ultima generazione. Chi ha intenzione di cercare l’offerta più interessante deve quindi ragionare solo in termini di prezzo mensile; chi invece desidera acquistare a rate uno specifico modello di smartphone, allora dovrà ricercare il gestore telefonico che ha proprio quel modello in catalogo.

Tipologie di offerte
Prima di stipulare il contratto telefonico che comprende anche l’acquisto di un nuovo smartphone è importante considerare anche l’offerta mobile che viene proposta. Alcune compagnie telefoniche infatti propongono offerte che si differenziano di molto tra di loro, alle quali corrisponde la possibilità di acquistare a rate alcuni smartphone, differenti anch’essi a seconda dell’offerta scelta. Altre compagnie invece possiedono un ristretto numero di offerte telefoniche, alcune una sola per qualsiasi utente, che si può poi personalizzare con servizi aggiuntivi.

Come funziona
Sostanzialmente le offerte si suddividono in due modalità: con anticipo iniziale o completamente senza anticipo. Nel primo caso il cliente salda un anticipo iniziale, solitamente vicino ai 100-200 euro, per poi saldare il resto della cifra dovuta per l’acquisto del telefono in comode rate mensili, solitamente di minima entità, correlate all’abbonamento al servizio mobile del singolo gestore. Nel secondo caso invece il valore del telefono è suddiviso in piccole rate; visto però che la durata del contratto è solitamente identica nelle due soluzioni, appare chiaro che scegliendo di non pagare alcun anticipo, le rate risulteranno necessariamente più importanti.

La durata del contratto
Quando si sceglie di acquistare un telefono a rate presso un gestore telefonico si ottengono chiare indicazioni sul numero delle rate da pagare; questo numero di mesi rappresenta anche la durata del contratto telefonico, che si stipula congiuntamente all’acquisto. Se il cliente decide di cambiare gestore prima del termine del contratto, ha l’obbligo di saldare tutte le rate mancanti: in un’unica soluzione, oppure mantenendo la periodicità mensile. In linea generale conviene portare il contratto al suo termine naturale, perché alcune compagnie telefoniche richiedono anche il pagamento di una piccola penale.