Apollo@MuseoScienza

Si arricchisce l’offerta culturale di #storieaportechiuse, il format digitale del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia nato durante la chiusura al pubblico per raccontare le sue storie più belle e sconosciute. #storeiaportechiuse è online quotidianamente sui canali Facebook, Instagram e YouTube del Museo e conta ad oggi oltre 80 storie pubblicate dal lancio dell’iniziativa, avvenuta alla fine del mese di febbraio.
Questa settimana debuttano #storieaportechiuse flash, amplia l’offerta dedicata agli insegnanti e agli educatori e viene presentato il nuovo palinsesto che va da lunedì 20 a domenica 26 aprile .

I contenuti di #storieaportechiuse raddoppiano proponendo, oltre all’approfondimento del giorno, anche una versione flash di alcune della storie già uscite, senza perdere niente del contenuto e del senso della storia. Altra novità di questa settimana riguarda la newsletter Caro Prof che da mensile diventa settimanale, monotematica (Spazio, Tinkering e STEM etc) e consultabile anche nella pagina del sito web dedicata a #storieportechiuse
Ogni martedì, giornata dedicata ai temi education e ai laboratori interattivi, sarà pubblicata la nuova newsletter che si potrà anche ricevere registrandosi direttamente al form dedicato.

Guglielmo_Marconi_ con_il curatore della mostra scientifica Esposizione di Chicago prof Henry Crew (a destra)_1934∏I Primati della Scienza

Non mancano gli appuntamenti quotidiani, dedicati a temi diversi: DIETRO LE QUINTE & I DEPOSITI ogni lunedì, EDUCATION & I.LAB il martedì, ATTUALITÀ il mercoledì, STORIA DEL MUSEO il giovedì, ARCHIVI & BIBLIOTECHE il venerdì e, infine, STORIE DALLA REALTÀ VIRTUALE il sabato e LEONARDO DA VINCI la domenica.

Nel nuovo palinsesto che va da oggi, lunedì 20 a domenica 26 aprile, ci saranno due appuntamenti speciali dedicati: sabato 25 aprile il primo viaggio dell’uomo sulla Luna con la serie Apollo 11 nell’ambito di Storie dalla realtà virtuale, documentari in pillole a episodi girati all’interno di esperienze virtuali; g iovedì 23 aprile sarà invece la volta di una vicenda fino a pochi anni fa sconosciuta che vede protagonista Guglielmo Marconi, il suo legame con il Museo e l’affascinante Raccolta Documentaria dei Primati Scientifici e Tecnici italiani.

Nuove Gallerie Leonardo @MuseoScienza

PALINSESTO #STORIEAPORTECHIUSE\ 20-26 aprile

Lunedì 20 aprile – DIETRO LE QUINTE & I DEPOSITI
Come si prepara un farmaco galenico
Anche nei settori più avanzati esiste un patrimonio immateriale di gesti e pratiche, costantemente tramandato e riadattato, che si integra con i sistemi tecnologici attuali. Uno dei compiti del Museo, oltre a raccogliere oggetti, è documentare questi aspetti tramite fotografie, video e racconti. L’archivio audiovisivo del Museo custodisce esempi relativi a diversi temi. Questo video, realizzato nel 2012 per la mostra temporanea “Carlo Erba. L’innovazione in farmacia”, a cura di Simona Casonato e Paola Redemagni, ci porta dietro il bancone della Farmacia Foglia di Milano, per assistere alla preparazione manuale di capsule di acido folico, un medicinale “personalizzato” sulla base delle esigenze del paziente. Non tutti i farmaci, infatti, sono di fabbricazione industriale. In alcuni casi, i farmacisti ricorrono alla preparazione artigianale, detta “galenica” dal nome del medico greco del I secolo d.c. Galeno. Gli strumenti utilizzati sono la versione moderna di strumenti molto antichi, come la bilancia, i misurini, il mortaio con pestello, la pilloliera. Alcuni si possono vedere esposti nell’area dedicata alla Farmacia Antica.
Video di Simona Casonato e Lorenza Moneta, prodotto da Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, 2012, archivio Museo

Martedì 21 aprile – EDUCATION & I.LAB
Aria di birra
Come nella cucina di casa, anche nel laboratorio interattivo di Alimentazione del Museo, si sperimentano tante ricette per scoprire come gli ingredienti reagiscono e si trasformano nel risultato finale. La birra è la bevanda più diffusa al mondo ed esiste in una varietà infinita di versioni: Ale, Lager, Pilsner, Stout…ma tutte sono realizzate a partire dagli stessi ingredienti: acqua, orzo, luppolo e lievito. Quello che cambia sono i metodi di produzione e gli aromi che si aggiungono. Un’altra caratteristica della birra è la sua schiuma! Abbiamo provato a fare la birra insieme a Valeria Chiodini, education curator i.lab Alimentazione, per capire perché ha la schiuma.

Mercoledì 22 aprile – ATTUALITÀ
Si può diventare immuni dal Covid-19?
Barbara Gallavotti, giornalista scientifica e autrice di Superquark RAI affronta il tema dell’immunità, spiegando se chi ha contratto il virus può potenzialmente ammalarsi di nuovo, come e a distanza di quanto tempo.

Giovedì 23 aprile – STORIA DEL MUSEO
Il CNR di Marconi e l’idea di un Museo tecnico-scientifico negli anni Trenta
Quale rapporto lega Guglielmo Marconi, Museo e Consiglio Nazionale delle Ricerche?
Ce lo racconta Roberto Reali, tecnologo presso il Dipartimento di Scienze agroalimentari del CNR e professore di Storia contemporanea presso l’Università Roma 2 di Tor Vergata. Una vicenda, sconosciuta fino a pochi anni fa, nata al tempo della partecipazione italiana all’esposizione universale di Chicago del 1933 e che lascia in eredità – prima al CNR e poi al Museo – un’imponente collezione di oggetti, documenti e materiale bibliografico: la Raccolta Documentaria dei Primati Scientifici e Tecnici italiani. La vicenda viene ricostruita nel volume
I “Primati” della scienza. Documentare ed esporre scienza e tecnica tra fascismo e dopoguerra , Hoepli, 2019, Milano.

Venerdì 24 aprile – ARCHIVI & BIBLIOTECHE
Il teatro delle macchine (seconda parte)
I “Teatri di macchine” sono dei libri del ‘500 caratterizzati da un grande numero di immagini, pensati per raggiungere vasti pubblici al di fuori della schiera degli specialisti. In particolare analizzeremo il loro successo nel Seicento, sfogliando le opere di Vittorio Zonca, inventore e architetto onorario italiano conosciuto per la pubblicazione di un libro di macchine meccaniche e idrauliche, e di Georg Andreas Bockler, architetto e ingegnere tedesco specializzato in idraulica.

Sabato 25 aprile – STORIE DALLA REALTÀ VIRTUALE
Apollo 11: sulla rampa di lancio
È il 16 luglio 1969: ci troviamo ai piedi della base di lancio della NASA a Cape Canaveral, in Florida. Il Saturn V, il lanciatore che spedirà l’uomo nello spazio, con tutta la sua impressionante imponenza, è pronto al lancio. La missione Apollo 11 sta per avere inizio. Scopriamo perché il Kennedy Space Center venne costruito sulla costa atlantica degli Stati Uniti, e perché il Modulo per l’Escursione Lunare fu chiamato “Eagle”. Sveleremo il mistero della valigetta che gli astronauti portavano con sé prima del lancio e il motivo dell’enorme ascensore a fianco del Saturn V.

Domenica 26 aprile – LEONARDO DA VINCI
Vita di Leonardo. La fanciullezza
Incontriamo una fantesca che ci racconta l’infanzia di Leonardo da Vinci: la sua famiglia, il borgo natale, il rapporto di Leonardo fanciullo con la natura e le prime manifestazioni del suo talento.
Confrontiamolo con un passo della vita di Leonardo scritta da Giorgio Vasari.
video realizzato da NEO (Narrative Enviroment Operas) e realizzato presso il Museo Bagatti Valsecchi

Ogni settimana #storieaportechiuse accompagna virtualmente il pubblico all’interno del Museo anche mentre non è accessibile, attraverso pillole-video, immagini e documenti inediti che parlano di scienza, tecnologia, attualità, dietro le quinte, education.
Il Progetto è sostenuto da Fondazione IBSA, partner scientifico del Museo.
In linea con la missione del Museo, #storieaportechiuse è stato lanciato in un periodo di forte emergenza per il Paese con l’obiettivo di svolgere un ruolo attivo, contribuendo a divulgare la cultura e, ora più che mai, a fare chiarezza scientifica e ad evidenziare l’importanza di affidarsi a fonti autorevoli.