Fenicotteri e pulcini
©Generalitat Valenciana / Federico Kenzelmann

Abbiamo parlato di quanta negatività ha portato il lockdown e soprattutto di quanto sia stato terribile questo periodo di pandemia mondiale, ma non possiamo privarci anche di qualche aspetto positivo. Infatti è proprio grazie a questo periodo di quarantena che nella splendida laguna rosa di Torrevieja, in Spagna sono nati centinaia di fenicotteri e questo non succedeva da ben 37 anni.

Senza i turisti che disturbavano la quiete della laguna e la mancanza di attività di sfruttamento del sale, i fenicotteri hanno ricominciato a riprodursi, l’evento è sensazionale per la Spagna e i naturalisti. A segnalare la nascita e l’allevamento di più di 600 pulcini di fenicotteri è stata la Generalitat Valenciana, inoltre affermano che non è stato solo il lockdown la causa di questa ripopolazione che non avveniva dal 1983, ma ad agevolare la situazione è stata anche la situazione climatica.

fenicotteri pulcini
©Generalitat Valenciana /Federico Kenzelmann

Negli ultimi mesi la Spagna è stata colpita da una serie di precipitazioni che hanno favorito la schiusa dei gamberi, cibo principale dei fenicotteri, insomma una combinazione di fattori che hanno reso le condizioni perfette per la complessa riproduzione di questi uccelli. La schiusa dei pulcini di fenicotteri è avvenuta in un luogo definito dagli esperti insolito, fra le lagune di Mata e Torrevieja, molto lontano dalle rive.

Si suppone che i fenicotteri abbiano scelto questa zona proprio per le forti piogge che hanno alterato la salinizzazione delle acque creando anche degli isolotti perfetti per proteggono i nidi dai predatori e dalla presenza umana.

Los flamencos crian por primera vez en 37 años en Torrevieja.La Generalitat valenciana ha informado del nacimiento y…

Posted by Periódico de Alicante on Sunday, June 14, 2020

Inoltre, lo straordinario apporto di acqua dolce ha ridotto la salinità, il che ha aiutato le condizioni per la riproduzione dei gamberetti di salamoia, che normalmente non sopravvive nelle acque della laguna di Torrevieja. Una vera e propria esplosione di banchi di gamberi in salamoia che hanno di fatto assicurato il sostentamento degli adulti e dei loro pulcini senza la necessità che gli uccelli si spostino in altre aree.