Gli aspirapolvere senza filo appartengono alla grande famiglia di quelle che conosciamo come scope elettriche e che stanno conquistando il mercato per la loro efficacia unita alla notevole praticità d’uso. Stiamo parlando di elettrodomestici ideali per grandi e piccole abitazioni perché occupano poco spazio e ti consentono di spostarti agevolmente su tutta l’ampiezza delle stanze senza necessariamente dipendere dalla presa della corrente.

Quindi sono caratterizzati dal minimo intralcio e dalla massima potenza e sono la scelta ideale per chi è in procinto di acquistare un nuovo aspirapolvere. Se fossi intenzionata all’acquisto ti potrebbe interessare l’aspirapolvere Dyson sul sito QVC, un modello potentissimo dalle prestazioni ideali che primeggia incontrastato sul mercato. A prescindere dal marchio che deciderai di acquistare vogliamo oggi rassicurarti sulle prestazioni dell’aspirapolvere senza filo e, per il quale, vedremo almeno tre buone ragioni per cui vale la pena acquistarlo.

1)  Il risparmio energetico
Il primo grande vantaggio rispetto all’acquisto dell’aspirapolvere senza filo risiede nel risparmio energetico che, per ovvi motivi, è garantito dalla presenza della batteria ricaricabile. In questo modo hai la massima autonomia di utilizzo al minimo consumo. Per la scelta consigliamo di osservare l’autonomia, un valore che stabilisce la durata di utilizzo per ogni carica e che determina anche il prezzo di mercato. La corrente impiegata per ricaricare una batteria da aspirapolvere è decisamente minore rispetto a quella impiegata per l’allaccio diretto alla corrente e, quindi, oltre a risparmiare sulla bolletta compi un gesto responsabile verso l’ambiente.

2)  La flessibilità
Il secondo grande vantaggio dell’aspirapolvere senza fili è la flessibilità garantita dalla praticità d’uso per qualsiasi ambiente. L’assenza del filo elettrico, infatti, ti preserva da pericolose cadute durante la pulizia delle scale ed è una comodità aggiuntiva in ambienti molto ampi, dove saresti costretta a cambiare allaccio ad ogni spostamento. Quindi se hai una casa molto grande su più piani con una sola carica la pulisci tutta senza fatica e senza essere limitata dalla vicinanza ad una presa di corrente.

3)  La leggerezza
Infine, l’aspirapolvere senza fili, pur essendo un concentrato di potenza, è assolutamente leggero da manovrare. Non è un elettrodomestico generalmente pesante perché è pensato proprio per risultare poco ingombrante o di intralcio, soprattutto per le case di piccole dimensioni. È un dispositivo dal peso ridotto a sollevamento agevolato per cui lo riponi e lo manovri senza sforzi. Gli aspirapolveri senza filo, quindi, sono caratterizzati da forme contenute, ideali per soddisfare le esigenze di pulito di tutte le tipologie di abitazione. È per questo che lo troverai davvero comodo e che non vorrai più tornare indietro.

Pro e contro
Non possiamo esimerci dal menzionare anche quelli che potrebbero essere considerati gli svantaggi ma che, tutto sommato, sono trascurabili e non inficiano la qualità della pulizia e la resa finale dopo l’utilizzo. In primo piano c’è l’autonomia che, per i modelli di fascia low cost potrebbe non essere sufficiente a coprire l’intera abitazione se questa è molto estesa. Quindi se usi a massima potenza un modello a batteria limitata potresti doverlo ricaricare prima di aver terminato le pulizie. Inoltre, dovrai ricordare di metterlo in carica prima dell’uso, altrimenti ti toccherà aspettare.

È per questo che suggeriamo di prediligere i modelli provvisti di doppia batteria inclusa o, comunque, di acquistarne una seconda separatamente. Infine, la loro grandezza ridotta comporta una conseguente minore capienza e, quindi, dovrai procedere allo svuotamento del sacco di raccolta più di frequente. Anche in questo caso ci troviamo davanti ad un difetto trascurabile perché, per un uso ottimale di qualsiasi aspirapolvere, è sempre preferibile svuotare periodicamente il sacco di raccolta, assicurando la buona durata delle prestazioni nel tempo.