Come vi avevamo anticipato Lupin sta tornando con la Parte 2 e in tempi davvero record, saranno disponibili i nuovi episodi su Netflix già quest’estate, ecco il Trailer ufficiale.

La serie è basata sul popolare personaggio francese Arsène Lupin, un ladro gentiluomo creato nel 1905 dallo scrittore Maurice Leblanc. Nella serie Netflix, Omar Sy interpreta una versione rivisitata in chiave moderna di quel personaggio, Assane Diop, determinato a vendicarsi delle persone che hanno incastrato suo padre per un crimine che non ha mai commesso.

Da trailer capiamo subito che si alza il livello di tensione in questa seconda parte, composta da altri cinque episodi, inoltre percepiamo chiaramente che le sfide si fanno davvero più intense, se trafugare un prezioso collier dal Louvre per vendicare il padre sembrava già un’impresa incredibile, quello che aspettano ora Assane Diop è davvero da cardiopalma, perché di mezzo c’è suo figlio e la sua incolumità. Nella prima parte eravamo rimasti sospesi con quel clamoroso cliffhanger, il figlio sparisce sulla spiaggia rapito dagli uomini dei Pellegrini, ovvero la stessa famiglia che ha distrutto la sua famiglia al tempo e che nasconde molti più segreti di quelli che si possano immaginare.

Il piano di Hubert per incastrare Diop è proprio quello di usare il figlio come esca, come dice nella clip e così inizia un inseguimento che siamo curiosi di sapere dove porterà. Sicuro a un Diop particolarmente arrabbiato, “Se tocchi mio figlio, ti uccido”, dice lo stesso a uno degli uomini di Pellegrini. Sicuramente saranno cinque episodi che ci terranno con il fiato sospeso.

Lupin

Ma finirà tutto con queste ultime puntate? Ancora non si sa se la serie continuerà, però possiamo ben sperare che continui dato che Leblanc ha scritto le imprese di Lupin in più di 60 racconti e romanzi gialli, che potrebbero servire come base di partenza per del nuovo interessante materiale, soprattutto a fronte del grande successo che ha avuto la serie e delle entusiastiche recensioni ricevute grazie ai suoi colpi di scena che tengono lo spettatore incollato allo schermo.

Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...