A più tardi copertina libro

“A più tardi” della psichiatra e psicanalista Maria Mazzali racconta la storia di Valentina, una donna sicura di sé e delle proprie idee, che ha sempre affermato con forza il proprio diritto di essere libera – «Sapeva in cuor suo di essere una donna tutta d’un pezzo. In campo affettivo non aveva mai accettato compromessi di nessun genere».

Valentina non vuole adeguarsi a modelli femminili soffocanti e stereotipati, né tantomeno si era voluta adattare alla mentalità maschilista di molti uomini che aveva incontrato sul suo cammino. La sua indipendenza l’aveva portata anche a cancellare all’ultimo minuto il matrimonio con la persona di cui era innamorata, perché si era sentita costretta in una scelta che non faceva parte della sua natura.

Arrivata a quarant’anni era convinta di essersi ormai rassegnata alla sua solitudine, una condizione più accettabile rispetto al dover sottostare a compromessi intollerabili, arriva però Tancredi a sconvolgere tutte le sue certezze, un uomo gentile e appassionato, che rispetta le sue idee sulla vita e il suo bisogno di indipendenza, ed è anche estremamente aperto al dialogo e alla condivisione – «Per Valentina era un miracolo, il fatto che un uomo e una donna riuscissero a parlare fra di loro, senza barriere sessiste, della propria sofferenza esistenziale».

Tancredi riesce a coinvolgere Valentina sia fisicamente che emotivamente e le offre un amore incondizionato che molte persone sognano di trovare; per la protagonista, invece, la situazione diventa quasi insostenibile. In conflitto tra il bisogno di abbandonarsi all’amore per Tancredi e la paura di poter essere limitata da questo forte sentimento, decide di prendersi un momento di pausa da tutto partendo per Parigi. Nei giorni trascorsi nella città francese spera di comprendere quali siano i suoi veri desideri e se non sia ormai troppo tardi per credere ancora nell’amore.

Valentina ha inoltre diversi traumi da elaborare, suo padre è morto da poco e le ha lasciato un vuoto difficile da colmare e, a un livello ancora più profondo, si rende conto di dover venire a patti con la consapevolezza che nessun uomo potrà mai accettarla come aveva fatto lui, che l’aveva cresciuta senza imporle niente, dandole totale libertà. Nei sei giorni di solitudine, camminando per i caratteristici vicoli di Montmartre, osservando un panorama mozzafiato dalla Torre Eiffel, vagando per gli splendidi giardini di Versailles, Valentina affronterà le sue paure e i suoi limiti sotto il cielo plumbeo di Parigi – «L’anima di Valentina volava tra quelle nuvole veloci e minacciose. Era libera. E poteva ancora scegliere».

Contatti
https://www.instagram.com/maria_mazzali
https://www.silvaeditore.com/
https://www.amazon.it
https://www.ibs.it/a-piu-tardi-libro-maria-mazzali

Casa Editrice: Silva Editore
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 236
Prezzo: 18,00 €

Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...