Cosa vedere in Umbria: le 7 mete imperdibili del cuore verde d’Italia

Articoli Consigliati

- Advertisement -

Il cuore verde d’Italia è una regione ricca di storia, cultura, arte e paesaggi mozzafiato, ottima quindi per qualsiasi tipo di vacanza: vediamo quindi insieme cosa vedere in Umbria!

In un precedente articolo abbiamo parlato delle migliori attività da fare in Umbria, dando molti spunti divertenti e/o romantici a tutte quelle persone che, durante le proprie vacanze, piace essere attivi e magari provare cose nuove.

L’Umbria però è una regione che riesce ad offrire veramente tanto da visitare, dai borghi antichi come Assisi, Perugia o Rasiglia a paesaggi particolari come la piana di Castelluccio o la Cascata delle Marmore, passando per luoghi più adatti a vacanze estive come il Lago Trasimeno.

- Advertisement -

Siete pronti quindi a scoprire le mete imperdibili del cuore verde d’Italia? Andiamo!

1. Cosa vedere in Umbria: Perugia

Cosa vedere in Umbria: Perugia, Piazza IV Novembre

Non possiamo che iniziare il nostro viaggio alla scoperta di cosa vedere in Umbria dal capoluogo della regione: Perugia.

Di origine Etrusca, Perugia nel corso della sua storia è stata prima Municipio Romano (con il nome di “Augusta Perusia“), poi sotto il dominio bizantino e infine della Chiesa fino alla costituzione del Regno d’Italia. Inoltre, qui ha sede una delle Università più antiche d’Italia, fondata nel 1308, nonché la maggiore università per stranieri della penisola: tutto questo può bastare per farvi capire l’importanza storica e culturale di questo borgo.

Anche se dovrete affrontare salite e discese, il consiglio è quello di girarvi Perugia a piedi, non dimenticando di vistare Piazza IV Novembre, la piazza principale del capoluogo, dove troverete la Fontana Maggiore, la Cattedrale di San Lorenzo e il Palazzo dei Priori, per poi passeggiare tra negozi e pub lungo tutto Corso Vannucci ed arrivare infine alla Rocca Paolina, una fortezza che fino al tardo Ottocento fu simbolo dell’autorità papale.

Il periodo migliore per visitare Perugia, comunque, è sicuramente ad Ottobre, soprattutto nella settimana dell’Eurochocolate, il festival internazionale del cioccolato. Come sicuramente saprete, infatti, Perugia è sede della Perugina e ha quindi una lunga tradizione legata alla lavorazione del cioccolato. Durante questo festival, le maggiori aziende dolciarie approdano a Perugia con i loro stand, trasformando il borgo perugino in una negozio di dolci a cielo aperto!

2. Assisi

Cosa vedere in Umbria: Basilica superiore di San Francesco in Assisi
Photo by Enrico Tavian on Unsplash

Spostiamoci di una trentina di chilometri dal capoluogo umbro per arrivare ad Assisi, borgo medioevale famoso in tutto il mondo per la sua bellezza e per essere stato paese natale di San Francesco.

Anche questo piccolo paese offre tanta storia, cultura e arte, soprattutto nella sua attrazione principale, cioè la Basilica di San Francesco, dove è possibile ammirare, tra le altre cose, il soffitto delle Basilica Superiore interamente ricoperto dagli affreschi di Giotto e Cimabue!

Inoltre, tralasciando la bellezza intrinseca del borgo da scoprire semplicemente passeggiando tra le sue vie, se passaste ad Assisi non potrete perdervi:

  • Piazza del Comune;
  • Cattedrale di San Rufino;
  • Chiesa di Santa Chiara;
  • Pinacoteca comunale;
  • Assisi sotterranea (Foro Romano);

Se decideste di passare qui un weekend e vorreste avere una guida per girarvi il borgo al meglio in due giorni, questo nostro articolo è ciò che fa per voi!

3. Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore in Umbria

Le attrazione principali in Umbria sono sicuramente i tanti borghi arroccati in collina, ma se è soprannominata “il cuore verde d’Italia” un motivo c’è!

Infatti, in questa regione è possibile visitare tanti luoghi completamenti immersi nel verde e quasi incontaminati, dove è possibile prendere una bella boccata d’aria fresca e rilassarsi. Uno dei più belli e conosciuti di questo tipo di luoghi è sicuramente la Cascata delle Marmore, vicino Terni.

Questa cascata è formata dal fiume Menotre e si trova praticamente alla fine della Valnerina e, con i suoi 165m di dislivello, è tra le più alte d’Europa!

Visitarla è un’esperienza suggestiva, ma è anche possibile vivere un po’ di adrenalina facendo vari sport acquatici sulle acque della Cascata, dal rafting all’hydrospeed!

4. Cosa vedere in Umbria: Lago Trasimeno

Cosa vedere in Umbria: Castello di Villa Guglielmi sull'Isola Maggiore in mezzo al Lago Trasimeno
Photo by Daniel Houwing on Unsplash

Ti piace passare del tempo al lago? L’Umbria ne è piena e il più grande e più conosciuto della regione è sicuramente il Lago Trasimeno, a pochi chilometri da Perugia.

Quarto lago più grande d’Italia, grazie alla sua superficie estesa e alla bassa profondità della sue acque, il Trasimeno è perfetto per sport acquatici come Windsurf, Kitesurf, Vela e Sci nautico. 

Non solo, è possibile prenotare una crociera sul lago, che infatti presenta tre isole:

  • Isola Polvese, la più estesa delle tre, che presenta una bellissima rocca e stupende spiagge dove trascorrere una bella giornata magari facendo un pic-nic, oltre ad ospitare una grande varietà di flora e fauna;
  • Isola Maggiore, l’unica isola del Trasimeno abitata stabilmente. Qui è possibile visitare il piccolo paese di 15 persone e il Museo del Merletto, oppure passeggiare tra i tanti sentieri circondati da ulivi, lecci, pini, cipressi e pioppi;
  • Isola Minore, privata e quindi non visitabile.

Ovviamente, sulle sponde del Lago Trasimeno troverete svariate spiagge attrezzate con lettini e ombrelloni e molti ristoranti dove poter mangiare cucina tipica umbra e specialità di pesce di lago. Non dimenticatevi inoltre di fare un giro tra i borghi che circondano il lago, cioè Passignano sul Trasimeno, Tuoro sul Trasimeno, Castiglione del Lago, San Feliciano e Castel Rigone.

5. Rasiglia

Rasiglia in Umbria

Il nostro viaggio alla scoperta di cosa vedere in Umbria ci porta in un piccolo borgo nascosto in mezzo a verdi colli: Rasiglia.

Questo piccolo paese viene chiamato “la Venezia dell’Umbria“, dato che, grazie alla acque del fiume Menotre, il paese alterna casette in pietra, viottoli medievali, ponticelli in legno, piccole cascate e laghetti.

Passate una giornata di relax qui e lasciatevi cullare dallo scrosciare dell’acqua e dall’aria pulita presente grazie alla tanta vegetazione che circonda il borgo. Non perdetevi inoltre l’Antico Mulino, il Lavatoio e i resti di un antico castello della famiglia Trinci di Foligno.

6. Todi

Tempio di Santa Maria della Consolazione in Todi
Photo by sterlinglanier Lanier on Unsplash

Un altro stupendo borgo umbro, pieno di storia, arte e cultura, è sicuramente Todi.

Città medioevale arroccata in collina, si affaccia proprio sopra la valle del Tevere ed è protetta da tre cerchia di mura, cioè Etrusche, Romane e medioevali.

Visitando Todi rimarrete affascinati dall’imponenza della Chiesa di Santa Maria della Consolazione, capolavoro rinascimentale il cui progetto è attribuito al Bramante, e dalla bellezza di Piazza del Popolo, antica sede del Foro Romano che ospita i principali monumenti di Todi:

  • Il Duomo;
  • Il Palazzo dei Priori;
  • Il Palazzo del Capitano;
  • Il Palazzo del Popolo.

Da Piazza del Popolo potete decidere se scendere (letteralmente) a vedere le cisterne romane sottostanti, oppure salire fino al Tempio di San Fortunato, bellezza in stile gotico che ospita le spoglie di Jacopone da Todi.

7. Norcia e la fioritura di Castelluccio

Cosa vedere in Umbria: fioritura di Castelluccio di Norcia
Photo by Ernesto Scarponi on Unsplash

Ultima tappa alla scoperta delle mete imperdibili se avete in programma una vacanza in Umbria è Norcia, a cui non si può non aggiungere la piana di Castelluccio e la sua fioritura.

Norcia è un antico borgo che vanta un grande patrimonio artistico-culturale. Luogo natale di San Benedetto, primo monaco del Cristianesimo e fondatore dell’ordine dei Benedettini, questo piccolo paese presenta varie attrazioni turistiche, dalla piazza centrale della città dove troviamo la statua di San Benedetto alla Castellina (Rocca monumentale oggi sede del Palazzo Civico), passando per la Basilica di San Benedetto..

Purtroppo però dopo il terremoto del 2016 tutti questi luoghi sono in ristrutturazione e con accesso limitato, ma la loro bellezza ne vale comunque una visita!

Il vero spettacolo di Norcia però lo troviamo nella vicina piana del piccolo paese di Castelluccio di Norcia. Nel periodo tra fine maggio e metà luglio, infatti, questo altopiano alle pendici del Monte Vettore ci regala un vero e proprio spettacolo della natura trasformandosi in una tavolozza di colori.

L’evento viene chiamato “fioritura” o “fiorita” ed avviene ogni anno spontaneamente in due zone distinte, cioè quella del Pian Grande e quella del Pian Perduto. Potrete ammirare la fioritura di lenticchie, papaveri, genzianelle, narcisi, violette, asfodeli, trifogli e tanto altro ancora, che colorano le due piane di ogni colore, dal giallo ocra al viola.

Vi consigliamo di collegarvi al sito Castellucciodinorcia.it per rimanere aggiornati e capire qual è il momento migliore per ammirare la fioritura, oppure per guardare questo spettacolo a distanza attraverso la webcam messa a disposizione.

Foto panoramica di Assisi al tramonto con la Basilica di San Francesco in primo piano

Ebbene eccoci giunti alla conclusione del nostro viaggio alla scoperta di cosa vedere in Umbria. Abbiamo cercato di elencare i luoghi di maggiore interesse, cercando anche di differenziare un po’, ma ovviamente parlare di tutte le bellezze che il cuore verde d’Italia regala sarebbe impossibile.

Avremmo voluto parlarvi anche di borghi come Spello, Spoleto, Orvieto e Bevagna, oppure di luoghi mozzafiato come La Scarzuola o le Fonti del Clitunno, per ora però ci fermiamo qui: non disperate però, scriveremo presto anche di queste attrazioni perciò, arrivederci al prossimo articolo!

- Advertisement -

Non perderti anche