Mr. Robot, riguarda questi 11 episodi se ti stai ancora riprendendo dalla rivelazione finale

Articoli Consigliati

- Advertisement -

*Spoiler per la stagione finale di Mr. Robot*.

L’identità di Elliot è sempre stato un tema centrale della serie tv Mr. Robot, ma chi sia Elliot Alderson (Rami Said Malek) si è rivelato essere l’intero focus dello show, il finale di stagione di Mr. Robot ha rivelato che l’Elliot che gli spettatori conoscevano era una delle identità conosciuta come “la mente”. Creata per tenere al sicuro il vero Elliot mentre salvava il mondo, questa identità aveva rinchiuso Elliot in una realtà finta e perfetta. La mente aveva preso così tanto il controllo che lui stesso aveva dimenticato di essere una parte del disturbo dissociativo dell’identità di Elliot. Ma gli indizi su “la mente” sono presenti all’interno di Mr. Robot fin dal primo episodio.

Il finale di Mr. Robot praticamente richiede al pubblico di rivedere l’intera serie per trovare indizi su “quell’altro” personaggio. Nel primo episodio, “eps1.0_hellofriend.mov,” (Ciao amico), la mente si rivolge ai suoi amici immaginari mentre si adatta al suo nuovo ruolo da protagonista. Solo tre episodi più tardi, lo show confermava che questo Elliot non era il vero Elliot. Spezzoni di episodi passati erano sparsi per tutto il finale della serie, dimostrando che il finale era tutto parte del piano generale di Sam Esmail. Ecco quindi la guida all’hacking di alcuni degli episodi di Mr. Robot che hanno svelato la verità sull’identità di Elliot.

1. Stagione 1, episodio 4, “eps1.3_da3m0ns.mp4” (Il demone)

- Advertisement -

Il finale di stagione si riferisce pesantemente e direttamente a questo episodio (presentava addirittura la giovane ragazza nell’episodio della stagione 1). Nell’allucinazione provocata dall’astinenza, Angela (Portia Doubleday) in abito da sposa sfidava Elliot in smoking e felpa con cappuccio dicendogli, “Non lo farai, vero? Cambiare il mondo. Ma certo. Sei nato appena un mese fa. Hai paura, paura del tuo demone. Sai almeno che cos’è?”, dice Angela restituendogli un anello di fidanzamento. “È ovvio no? Tu non sei Elliot. Tu sei il…” E qui si interrompe il momento.

Mr. Robot

Proprio nel finale di stagione Elliot torna in questa stessa scena nella sala giochi della F Society, con tanto di canzone “Queen” dei Perfume Genius. Le parole di Angela erano state tagliate la prima volta, ma adesso il discorso continua: “È ovvio no? Ha provato a dirtelo. Tu non sei Elliot. Tu sei la mente” – indicando quasi fin dall’inizio che la mente era la nuova identità creata da Elliot, determinata a salvare il mondo dalla E Corp.

2. Stagione 1, Episodio 8, “eps1.7_wh1ter0se.m4v” (La rosa bianca)

Diverse scene di questo episodio vengono anche portate nel finale, come quando Angela affronta Elliot per strada, “Ti sta succedendo qualcosa Elliot, da un paio di mesi non sei più lo stesso”. I commenti di Angela in quel momento avevano un senso dal momento che lui le stava tenendo nascosta la F Society, ma proseguendo va molto più in profondità di così, “Tu non parli più con me”, e continua. “È così strano. Mi manca stare con te”.

Più tardi Elliot si ricorda che Darlene (Carly Hannah Chaikin) è sua sorella dopo aver cercato di baciarla, “Oh Dio, Elliot ma che ca**o fai. Che cavolo di problema hai? Oh mio Dio Elio, lo hai dimenticato di nuovo?” Il genio non poteva credere di aver dimenticato Darlene e quando arriva al suo appartamento si mette di fronte allo specchio dove iniziano ad apparire diverse versioni se stesso e dice: “Lo sapevo, non dovevo creati” poi prosegue “Guardami, Elliot Alderson. Sono qui” prima di dare un pugno allo specchio. Forse questo è stato un momento in cui la mente violenta stava affermando il suo dominio, dopo che le due persone più vicine nella vita di Elliot hanno capito che quello che avevano di fronte non era quello vero.

Mr. Robot

3. Stagione 1, Episodio 10, “eps1.9_zer0-day.avi” (Il giorno ‘0’)

Dopo che l’hackeraggio del 9 maggio ha avuto successo, “la mente” si è trovato di fronte alle altre identità della sua famiglia a Times Square. “Tu non sei reale”, dice Elliot, al che Mr. Robot (Christian Slater) rispose, “Perché? Tu lo sei?”

Elliot dichiara di voler stare da solo, proprio come ha fatto alla fine nell’ultima corsa in metropolitana con Mr. Robot, ma la personalità più giovane di Elliot ha evidenziato quanto il genio fosse invischiato nell’unità familiare dell’identità. In un’altra scena dice, “Siamo radicati in te, Elliot. Non puoi lasciarci e noi non possiamo lasciare te. Mai”, ha detto il giovane Elliot, un’allusione al fatto che Elliot aveva più identità oltre a Mr. Robot.

Mr. Robot

4. Stagione 2, Episodio 2, “eps2.0_unm4sk-pt2.tc” (Il controllo è un’illusione)

Il flashback iniziale di questo episodio potrebbe essere una delle volte in cui il pubblico ha visto il vero Elliot. Darlene è tornata in città e dopo aver visto l’attento massacro della borghesia, con suo fratello, qui iniziano i tumulti della F Society. Ma Elliot era più mite in questa scena, soprattutto quando racconta a Darlene come era svenuto e aveva distrutto i server del suo vecchio lavoro. Non ricordava questo momento di rabbia, ma è stato quello che lo ha costretto ad andare in terapia per via della sua rabbia e potrebbe essere stata la prima apparizione de “la mente”.

5. Stagione 2, episodio 6, “eps2.4_m4ster-s1ave.aes” (Guarda davanti a te)

Nella realtà della sitcom anni ’80, Elliot temeva che Mr. Robot si fosse impossessato di lui. Eppure, come “la mente” ha fatto per il vero Elliot, abbiamo capito che Mr. Robot ha creato quel mondo (con anche Alf) per dare “alla mente” il tempo di riprendersi dopo aver subito un pestaggio da parte degli scagnozzi di Ray (Craig Robinson). Quello sembrava un indizio che Elliot sia trovava in prigione. Ma attraverso la linea de “la mente” scopriamo che, “Tutto questo posto è una bugia, niente qui è vero”, rispecchiando ciò che il vero Elliot stava vivendo nella realtà della prigione.

Mr. Robot

6. Stagione 2, Episodio 10, “eps2.8_h1dden-pr0cess.axx” (Procedimento nascosto)

Sulla metropolitana Angela parla a Elliot di una volta che l’ha trovato a Queens Museum durante un suo crollo nervoso – qualcosa che Elliot non poteva ricordare. “Tu camminavi e sbraitavi contro gli impiegati perché non vedevano chi dicevi di vedere. Anche allora era tua padre o qualcun altro?” Angela aveva assolutamente ragione a tirare fuori la possibilità che Elliot avesse altre identità.

7. Stagione 2, Episodio 12, “eps2.9_pyth0n-pt2.p7z” (Tempo scaduto)

Un altro episodio presente alla fine è stato il finale della stagione 2. Elliot non riusciva a ricordare il piano che Tyrell sosteneva di aver ideato. “Pensano tutti che sia io. Pensano tutti che io sia il leader. Quello che comanda. E io non ho idea di chi sia”, dice Elliot. “Potrei chiederlo a lui, ma a chi lo chiedo veramente?”. Forse questo era un altro raro caso in cui il vero Elliot veniva fuori. L’episodio sembra finire con “la mente” che dichiara: “Solamente io esisto davvero. È tempo di riprendere finalmente il controllo. Il vero controllo“. Tyrell poi gli spara, il che ha chiuso il cerchio nella realtà della prigione sul lungomare di Coney Island.

8. Stagione 3, episodio 2, “eps3.1_undo.gz” (Annulla)

“So che sto facendo la cosa giusta. … Allora, cos’è questo? Perché sento questo vuoto dentro di me?” Si chiede Elliot all’inizio dell’episodio. Mentre avrebbe potuto avere dei dubbi sul continuare la Fase 2 o sentire la mancanza di Mr. Robot. Il vuoto molto probabilmente era la mente che provava il rimorso per aver imprigionato il suo vero io. Elliot ha anche dichiarato a Krista (Gloria Reuben) che Darlene era un fattore di innesco per Mr. Robot, senza sapere che in realtà Darlene è un innesco per il vero Elliot. Ma Mr. Robot l’ha capito quando ha intercettato la sessione di terapia di Elliot e ha detto a Krista che Darlene li aveva “compromessi”.

E corp

9. Stagione 3, Episodio 10, “shutdown -r” (Shutdown)

Darlene è stata catturata dalla Dark Army e Elliot ha dei forti rimpianti, “Me la sono cercata… Non imparerò mai”, dice mentre si trova alla F Society. Forse “la mente” stava inconsciamente riconoscendo come fosse lui il responsabile di aver messo Darlene in pericolo, non Elliot. E per salvare Darlene ha accettato di lavorare di nuovo con Mr. Robot, dato che le quattro identità dovrebbero essere una squadra.

10. Stagione 4, Episodio 2, “Payment Required” (402 Pagamento richiesto)

La mamma di Elliot ha definitivamente rivelato, nei momenti finali di questo episodio, che esiste “quell’altro”, aprendo tutta una nuova serie di teorie che porteranno al finale.

la madre

11. Stagione 4, Episodio 9, “Conflict” (Conflitto)

Mr. Robot si è incontrato con le altre personalità per discutere la situazione de “la mente” che è fuori controllo. L’identità madre era preoccupata per il vero Elliot, ma Mr. Robot le ha detto che Darlene potrebbe avere la capacità di svegliarlo – e fortunatamente è stata proprio la sorella di Elliot ad aiutare il genio a capire che doveva rinunciare al controllo. Anche se erano molto fuorviati, le personalità di Elliot, alla fine, volevano solo proteggerlo.
A questo punto non importa quali episodi di Mr. Robot sceglierete di rivedere dopo il finale, qualsiasi siano lo farete sapendo che non avete mai conosciuto davvero il vostro amico Elliot Alderson.

È possibile vedere tutte le 4 stagioni di Mr. Robot su Amazon Prime Video.

- Advertisement -

Non perderti anche