La grande retrospettiva dedicata a Penck ospite al Museo d’arte di Mendrisio

Articoli Consigliati

- Advertisement -

La grande retrospettiva di Mendrisio vede come protagonista il grande artista tedesco A.R Penck, fino al 13 febbraio 2022. Un momento, uno spazio espositivo dove conoscere e ammirare le sue opere, percependo la sensibilità, la considerazione, la forza della sua personalità e della sua arte. Un linguaggio nuovo che tocca dimensioni diverse, dalla pittura alla scultura, in un’esplosione di colori, segni, tratti testimoni di vita e di originalità.

La retrospettiva è un viaggio globale e unitario, è la conoscenza di un artista tramite le sue opere. Le opere trasmettono il suo linguaggio, la sua esperienza, sono la sua testimonianza. Al Museo d’arte di Mendrisio accade esattamente questo: approda la grande retrospettiva di A.R Penck (1939-2017), un’esposizione ampia che ripercorre la storia dell’artista dagli esordi fino alle ultime realizzazioni. Potremo definire quest’evento come “un percorso cronologico, artistico e biografico”. A.R. Penck è tra i più importanti artisti tedeschi della seconda metà del Novecento, colui che, insieme ad altri pittori e compagni (Baselitz, Lüpertz, Polke, Richter, Immendorff e Kiefer) ha saputo esprimere le contraddizioni della Germania post-nazista e del conflitto Est-Ovest mediante un linguaggio originale, seppur concepito nelle forme espressive tradizionali, come pittura, disegno e scultura.

la grande retrospettiva
Situation ganz ohne Schwarz (Situazione del tutto priva di nero) 2001 acrilico su tela 200 x 300 cm Galeria Fernando Santos, Porto (Portugal),2021, ProLitteris, Zurich

La retrospettiva di Mendrisio (una città che ospita retrospettive e grandi esposizioni artistiche, come questa) comprende oltre 40 dipinti di grande formato, 20 sculture in bronzo, cartone e feltro, oltre una settantina tra opere su carta e libri d’artista. È curata da Simone Soldini, Ulf Jensen e Barbara Paltenghi Malacrida, con il sostegno di Fondazione Winterhalter, Mendrisio Repubblica e Cantone Ticino, Fondo Swisslos e la media partner RSI (Radiotelevisione Svizzera).

- Advertisement -

L’esposizione intende ripercorrere le principali tappe di uno degli esponenti più significativi dell’arte internazionale degli anni Settanta e Ottanta. Grazie alla sua celeberrima figura stilizzata, che lo porta a fama internazionale, Penck ha saputo trasformare il campo figurativo in un megafono attraverso il quale diffondere le proprie convinzioni teoriche ed estetiche. La sua pittura monumentale si riallaccia sia al genere storico, specchio degli eventi contemporanei, sia alla pittura simbolica, a cui dà voce attraverso una totalità di figure totemiche o animali arcaici. Fino alla sua produzione della maturità, A.R. Penck persegue l’idea di un’immagine visionaria capace di rappresentare in un’unica prospettiva la coralità del mondo, non solo tramite la pittura ma esprimendosi anche attraverso la scultura e il disegno.

La grande retrospettiva Penck
Cosmic Blues 1981 olio su tela 95 x 90 cm 2021, ProLitteris, Zurich

L’arte per Penck è azione, è processo costante: fonda egli stesso un linguaggio pittorico nuovo, alternativo. La sua stessa vita è stata un impegno, una ricerca instancabili:” pittura, musica, scrittura, tutto scorre in me come fosse un solo fiume”, per utilizzare le sue stesse parole.

Con questa retrospettiva il Museo d’arte di Mendrisio si pone l’obiettivo di presentare il percorso creativo di Penck – per la prima volta in ambito culturale italofono – tramite le sue espressioni multiformi, i suoi colori vividi e contrastanti, le sue forme impensabili. L’obiettivo è quello di fornire al pubblico gli strumenti per poter comprendere la struttura complessa e profonda di questo grande protagonista dell’arte contemporanea. La sua arte e il suo approccio alla vita ne sono la testimonianza diretta ed evidente.

INFO:

Orari
ma-ve: 10.00 – 12.00 / 14.00 – 17.00
sa-do e festivi: 10.00 – 18.00
lunedì chiuso, tranne festivi.
Chiuso 24/25 dicembre 2021 e 1 gennaio 2022

Entrata
Intero chf/euro 12.- ridotto chf/euro 10

Visite guidate e attività didattiche
Attività didattiche gratuite per allievi di scuola dell’infanzia, scuola elementare e scuola media.
Visite guidate per scuole superiori: chf/euro 60.
Visite guidate di gruppo su richiesta con guida storica dell’arte
chf 100.-/euro 90.

www.mendrisio.ch/museo
[email protected]
tel. +41. 058.688.33.50

- Advertisement -

Non perderti anche