Marco Columbro confessione scioccante: i miei parenti sono alieni

1187

Volto più che noto al pubblico televisivo degli anni ’90, Marco Columbro è tornato a far parlare di sé dopo la fine della sua carriera televisiva in relazione ad affermazioni forti, che non hanno lasciato indifferente chi era abituato a identificarlo con il rassicurante presentatore della domenica pomeriggio firmata Mediaset.

Marco Columbro

Ma andiamo con ordine

Risale al 2001 l’aneurisma che lo ha portato al coma, dal quale è uscito dopo 25 lunghissimi giorni e ai quali è seguita una faticosa riabilitazione. Nonostante la ripresa del lavoro in televisione, a qualche mese dalla malattia, la sua ultima apparizione sul piccolo schermo nei panni di conduttore, al fianco della sua adorata Lorella Cuccarini, risale al 2003. Dopodiché, il silenzio.

Silenzio solo apparente, giacché Columbro ha iniziato un lungo dialogo interiore che ha messo la ricerca spirituale al centro del proprio interesse, pur continuando con la carriera di attore teatrale. Il suo percorso esistenziale lo ha portato a esprimersi circa la necessità di un risveglio interiore, per raggiungere una condizione emancipata da “le religioni e un certo tipo di scientismo che ti porta a pensare solo con la testa e non con il cuore”.

È probabilmente in questa prospettiva che sono da intendersi alcune esternazioni relative alle sue presunte reincarnazioni: nello specifico, sarebbe stato cavaliere templare evolutosi in monaco benedettino prima e medico poi.

Marco Columbro cuccarini

Se ai più scettici questa posizione risulta sufficiente per bollare di inattendibilità Marco Columbro, altri saranno incuriositi dalle sue dichiarazioni relative alla provenienza aliena della specie umana. L’ex showman ha sostenuto che ci siano contatti diretti tra questi progenitori extraterrestri e i capi di Stato di tutto il mondo almeno a partire dagli anni ’40 del secolo scorso e che, a conferma di questa tesi, ci sarebbero anche alcune parole di Papa Francesco, che si sarebbe riferito a Gesù proprio come a un alieno.

A ulteriore sostegno della teoria columbriana, ci sono anche le parole del Vangelo secondo Giovanni 8, 21-30: “voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo”. Inconfutabile, no?

L’esperienza di premorte vissuta da Columbro in seguito all’aneurisma sembra aver stravolto la sua vita, nei suoi aspetti pratici e valoriali. In diverse occasioni ha lamentato la sua esclusione dal mondo televisivo, in cui pure è stato di casa per molti anni, ma l’ultima occasione che l’ha visto protagonista non lo ha messo propriamente a suo agio.

Ospite di Barbara D’Urso a Pomeriggio 5 nel 2019, Marco è andato su tutte le furie per il servizio che lo presentava come squattrinato e addirittura sul lastrico, arrivando ad avere uno scontro piuttosto acceso con la padrona di casa.

Chi lo ha amato non gliene vuole né per le sue intemperanze né per le sue visioni profetiche, che vedrebbero come prossimo un contatto dell’umanità tutta con gli alieni sopracitati: chissà che non abbia ragione.