Emma Marrone lascia tutti atterriti, il momento più buio della sua giovanissima vita

1212

La confessione agghiacciante quella di Emma Marrone lascia tutti atterriti, il momento più buio della sua giovanissima vita. Emma Marrone è una cantante, discografica e produttrice italiana, classe 1984 nata a Firenze oggi ha 37 anni. Indiscutibilmente è una delle artiste italiane più amate dal pubblico, non solo per la sua incredibile voce, ma anche per il suo essere vera, sempre, il suo modo spassionato di amare il suo pubblico e la voglia di combattere che non l’ha mai abbandonata. Nonostante il periodo più brutto della sua vita.

Emma trova il successo e la popolarità grazie all’edizione 2009/2010 di Amici di cui è la vincitrice, in passato ha partecipato due volte al Festival di Sanremo (vincendo una volta per ora), ma adesso è nuovamente sul palco più prestigioso d’Italia con il brano Ogni Volta è Così. La cantante è anche giudice del programma X Factor da diversi anni, mostra distintamente la sua professionalità e questo la porta ad essere tanto apprezzata, quando attaccata per le sue decisioni prese con fermezza.

La stessa fermezza e tempra che hanno forgiato il suo carattere, già decisamente forte, ma che la vita ha deciso di mettere alla prova, infatti proprio questa vita non le ha fatto sconti mettendola al muro con uno dei periodi più difficili della sua vita, dovendo combattere contro un nemico pericoloso e terrificante.

Da quando è poco più che maggiorenne Emma Marrone lotta contro un tumore alle ovaie, a soli 24 anni la sua vita viene letteralmente gettata in un vortice di terrore, angosce e paura. La sua carriera, che stava spiccando il volo, deve assorbire una frenata e un contraccolpo tostissimi.

Era il 2009 quando Emma riceve quella notizia che nessuno vorrebbe mai sentire nella vita: ha tumore alle ovaie, la presa di coscienza di questo fatto la getta nell’oscurità più assoluta. Emma è spaventata e l’ombra della morte è qualcosa che non si può descrivere a parole, nemmeno i più grandi letterati del mondo sono stati capaci di catturare la vera sensazione che si prova davanti all’idea che tutto potrebbe finire in un attimo.

Le si prospetta la possibilità di un intervento, un sollievo da una parte, una pugnalata dall’altra, perché sa che potrebbe perdere la vita se non fosse andato bene.

La reazione da brividi di Emma 

Emma Marrone racconta quel momento e le sue parole arrivano dritte come un pugno nello stomaco, “I dottori mi avevano dato due mesi di vita qualora l’intervento non avesse funzionato. Ricordo che qualche ora prima di essere operata, senza dire niente ai miei genitori, ho firmato io le carte per la donazione dei miei organi, nel caso non ce l’avessi fatta”. 

Anche in queste parole strazianti riconosciamo la Emma che siamo abituati a vedere sullo schermo, quella donna forte, irrefrenabile, che non si lascia abbattere da nulla, la sua forza, il suo coraggio e la sua voglia di combattere sono encomiabili, a oggi la cantante Salentina parla di quei tremendi attimi e lo fa con l’eleganza e la classe che la contraddistinguono, con il suo splendido sorriso sulle labbra.

Emma racconta, “Il giorno dopo l’intervento ero già un’altra, sentivo di avere vinto io. Mi sono alzata dal letto e mi sono tolta da sola il catetere anche se i dottori non volevano. Sapevo di essere guarita. Sono crollata solo uscendo all’aria aperta dall’ospedale con la mia stampella. Però sono uscita da vincitrice: loro mi volevano mettere su una sedia a rotelle”.

Ed è davvero una vincitrice, una combattente, una guerriera, nonostante il terribile male l’abbia tenuta lontana dal suo vero amore, la musica, per diverso tempo, Emma è tornata più agguerrita che mai riappropriandosi di quella vita che le appartiene e che ogni giorno spende per regalare attimi di gioia ai suoi fan, grazie alla sua musica e alla sua voce, ma non dimentica mai di ricordare a tutti quanto sia importante la prevenzione e di quanto possa fare la differenza tra la vita e la morte.

Emma racconta, “Ho deciso di rivelare a tutti della malattia anni fa per lanciare il messaggio della prevenzione. Ho scoperto che non stavo bene mesi fa da una visita di controllo. Da quel momento è partita una serie di cose che mi hanno destabilizzata e afflitta tantissimo. Mi sono rimessa in piedi il prima possibile”.