Evoluzione Drusilla Foer: come (e com’era Gianluca) il personaggio che ha stregato Sanremo

969

Protagonista della terza serata del Festival di Sanremo Drusilla Foer ha colpito nel segno, tenendo in piedi una puntata facendo al contempo intrattenimento e informazione. In pratica fra tutte le co-conduttrici di Amadeus, Drusilla ha vinto sia tra i fan del festival sia nel pubblico, anche chi non la conosceva.

Drusilla è stata, sofisticata, dotata di grande personalità e savoir faire, qualità che di rado si si riscontrano, non solo in televisione. Tra gli spettatori del Festival di Sanremo c’era chi già conosceva la conduttrice e chi invece l’ha scoperta proprio con il Festival.

Per coloro che non sanno ancora chi sia Drusilla Foer ecco la sua storia.

Chi è Drusilla Foer?

Drusilla Foer è innanzitutto l’alter ego di Gianluca Gori. Persona di grande fascino e carisma che sa stare davanti alla macchina da presa e tenere il palco, con ironia, simpatia e intelligenza.

Gianluca Gori nasce nel 1967 e scoperto il suo lato femminile decide di esprimerlo al meglio e creare un personaggio femminile che gli facesse da alter ego così da esprimersi a pieno, sia nel suo lato maschile che femminile. Gori come altri con lui è sempre stato in contatto con il suo lato femminile e ci convive esprimendo a pieno il suo modo di essere.

Gianluca, ribelle e anticonformista, ha sempre avuto un piede nel mondo dello spettacolo e un estro artistico che prescinde dalla sua immagine al femminile. Ha svolto diverse professioni, infatti, dal fotografo al cantante, ma la popolarità glie l’ha data proprio Drusilla che ha preso parte a diversi programmi televisivi prima di approdare a Sanremo, come The Show Must Go Off (2012); StraFactor (2017); CR4 – La Repubblica delle Donne (2018) e Ciao maschio (2021). 

Drusilla ha poi scritto diversi libri e si è fatta portavoce, come abbiamo visto anche a Sanremo di molte battaglie pubbliche.

Leggi anche: La star di Sanremo Drusilla Foer si confessa, “Ho avuto paura…”

Drusilla Foer: la vita privata

Innata eleganza e spirito irriverente sono le caratteristiche di Drusilla ma dal punto di vista della vita privata non sembra trapelare nulla di chiaro né per quanto riguarda lei, né per quel che riguarda Gianluca, i due convivono pacificamente e l’una esprime l’arte dell’altro ma sul fronte personale sono entrambi estremamente discreti.

In passato si è parlato di una storia d’amore con un uomo texano, in merito al quale lei stessa si è espressa non positivamente, affermando che l’uomo l’ha tradita più volte ed era orrendo. Ma il texano non è stato l’unico uomo nella vita di Drusilla. La donna ha dichiarato di essersi sposata con un belga, Hervé Foer, discendente della nota famiglia Dufur, purtroppo scomparso tempo fa lasciandola vedova.
Pare che dopo questa grande perdita Drusilla non abbia più trovato l’amore.

A sentire queste storie si direbbe quasi che quanto viene raccontato sia frutto di una narrazione che va a completare il quadro sul personaggio. Ma chi può dirlo? Si sa che la vita delle celebrità è spesso ricca di eventi e tante volte questi eventi sono tenuti privati. Le cose che poi trapelano sono frutto di tante ipotesi. Ciò non rende meno interessante il racconto sul personaggio.

Drusilla Foer e Sanremo

La terza serata del Festival di Sanremo ha visto Drusilla calcare le scene del teatro Ariston e confermare la sua popolarità in veste di co-conduttrice al fianco di Amadeus.

Leggi anche: La moglie di Amadeus, quella non presente al Festival di Sanremo, ecco chi è la mamma di Alice

È stato Amadeus a convocare Drusilla per la terza serata del Festival dichiarando la stima per lei e il desiderio di volerla accanto per la serata delle cover.

Gianluca Gori inventa il personaggio di Drusilla Foer

Il suo percorso inizia su YouTube, e grazie ai social debutta nel piccolo schermo con Serena Dandini, “Lo spettacolo deve andare via” per poi prendere spazio da Chiambretti nella trasmissione “La repubblica delle donne”. Diversi poi sono i contributi radiofonici.