Nancy Brilli, confessione senza rimorsi, “L’ho fatto anche io”

398

Uno dei volti più noti della televisione e del cinema italiano è sicuramente Nancy Brilli, all’anagrafe Nancy Nicoletta Lina Ortensia Brilli, classe 1964 nasce a Roma, la bella e sempre solare attrice è nota attrice per essere stata protagonista di diversi film e serie televisive.

Fin da piccola ha sempre avuto la passione per la recitazione, questo e il suo talento l’hanno portata a lavorare con grandi registi e artisti di grande valore. La sua carriera inizia prestissimo, nel 1984 grazie all’amica Vittoria Squitieri, la figlia del regista Pasquale Squitieri, da quel momento in poi la carriera di Nancy è inarrestabile.

Ha lavorato moltissimo per la televisione e per il cinema, la troviamo su progetto insieme a Verdone, Vanzina, Neri Parenti e Fausto Brizzi, ma non solo Nancy Brilli spicca anche sul palcoscenico, è indiscutibilmente una grande attrice di teatro, lavorando al fianco di altri grandi come Luca Barbareschi e Sergio Castellitto. Nella sua stellare carriera ha vinto, nel 1990, il David di Donatello e il Nastro d’Argento per il film “Piccoli equivoci”.

Questo suo successo lungo una intera vita le ha portato grande soddisfazione, ma non sono mancati anche gli attacchi sgraditi sul web, Nancy Brilli è sempre una donna di una bellezza sconcertante e un fascino davvero unico, questo ha portato alcune persone a sentirsi in dovere di giudicarla per le sue scelte di ricorrere alla chirurgia estetica, infatti negli anni si è ingiustamente dovuta difendere da chi la “condannava” per una sua decisione presa in quella che è la totale liberà di una persona.

Nancy Brilli e la scelta senza tabù

Non è un segreto che invecchiamo! Forse qualcuno potrebbe rimanere schiccato da queste parole, ma la realtà dei fatti è che con il passare degli anni il nostro corpo è destinato a cambiare, rimodellarsi, evolvere insieme alla nostra maturità. Un processo assolutamente naturale che non deve spaventare o mettere le donne davanti alla paura di non essere adeguate per questa società, che spesso condanna proprio l’invecchiamento.

Soprattutto nel mondo dello spettacolo abbiamo più di una volta assistito alla corsa verso la giovinezza eterna, con dei risultati che, talvolta, hanno lasciato più delusioni che altro. Una mentalità che con il tempo sta leggermente cambiando, mostrando che una donna non deve per forza nascondere gli anni che passano facendo finta che a lei non succeda per non sentirsi giudicata o tagliata fuori, ma che in completa libertà può vivere il passare del tempo scegliendo di ricorrere alla chirurgia solo per piacere personale.

La stessa Nancy Brilli, che della sua bellezza ha sempre fatto un cavallo di battaglia insieme al suo talento, non ha nascosto di aver scelto per se stessa di ricorrere a qualche piccolo accorgimento che la facesse stare bene, la stessa racconta, “Rughe? Inutile combattere contro i mulini a vento, visto che la medicina ci viene incontro e non mancano le tecniche: correggiamole”.

Una scelta consapevole e non giudicabile, perché come sempre, ognuno è libero di fare quello che vuole con il proprio corpo, e Nancy ama prendersi cura di sé, l’attrice racconta di essere favorevole agli interventi estetici soft, così spiega, “Sì, sono favorevole agli interventi estetici, purché soft e purché puntino a ripristinare la bellezza autentica di un viso rispetto alla sua età anagrafica”.

Parole che mettono un punto chiaro sulla dietrologia per la quale la chirurgia deve essere nascosta e considerata un tabù, poi continua, “L’ho fatto anche io, non ci ho pensato due volte. Mi sono sottoposta a quella che la gente chiama punturine e che i medici definiscono biostimolazione: microiniezioni su viso e collo a base di un precursore dell’acido ialuronico, la glucosamina, e di vitamine”.

La bellezza ha diverse forme, una di queste è la liberà di poter decidere quello che ci fa stare meglio con noi stessi e Nancy Brilli sdogana con naturalezza, come è giusto che sia, una scelta fatta con consapevolezza.