Diego Abatantuono in sala operatoria, situazione agghiacciante, la tragica malattia

41733

Una situazione davvero devastante che ha messo in serio pericolo Diego Abatantuono, l’attore è andato sotto i ferri con urgenza.

Diego Abatantuono

Una degli attori più conosciuti e influenti del panorama cinematografico italiano è indubbiamente Diego Abatantuono, i suoi film sono ancora dei veri e propri cult per intere generazioni. Siamo abituati a vedere Digo sorridente, la sua risata è contagiosa, ma forse non tutti sanno che l’attore ha vissuto uno dei momenti più buoi della sua vita.

Diego lo vediamo come un omone forte e indistruttibile, ma nel suo passato c’è stato un momento che lo ha messo davvero in difficoltà, tutto è successo quando ancora si esibiva sul palco di Derby e deliziava il pubblico con lo spettacolo La tappezzeria, si trattava di uno show di circa due ore e mezza, con lui altri attori incredibili come Giorgio Faletti, Massimo Boldi e Ugo Ponti, tutto questo accadeva sotto gli occhi vigili del grande Enzo Jannacci, mentore di Diego.

Quello che nessuno in quel momento poteva aspettarsi era che le cose avrebbero preso una piega decisamente inaspettata, infatti le cose non vanno per il verso giusto e Diego Abatantuono inizia ad accusare dei malesseri proprio nei primi giorni di prove per lo spettacolo. Il sintomo che maggiormente lo stava mettendo in difficoltò era una forte tosse che addirittura, in certi casi, gli impediva di recitare, nei momenti peggiori, addirittura di parlare.

Dopo aver preso alcune prime precauzioni, come l’utilizzo di uno sciroppo e altre medicine, la situazione non sembrava migliorare, mettendo l’attore in una situazione di sempre più alta preoccupazione.

Era stata esclusa subito l’ipotesi di un’infiammazione alle tonsille, visto che gli erano state tolte all’età di 9 anni, quindi il problema doveva essere diverso, ma cosa poteva essere?

Diego Abatantuono

Preso dalla situazione che non sembrava volersi placare, mettendo in difficoltà l’attore che non riusciva a lavorare, Enzo Jannacci prende la decisione di fargli la sua “siringa miracolosa”, un evento riportato da oksalute, questa consisteva in un mix di medicinali, lo stesso aveva fatto questa operazione anche su altri membri del cast dello spettacolo, tra cui anche Massimo Boldi.

Quella di Diego era una situazione che richiedeva di mettersi immediatamente a riposo, infatti l’attore aveva poi scoperto di soffrire di pertosse, ma come si dice nel mondo dello spettacolo “the show must go on”, lo spettacolo deve andare avanti, così Ugo ed Enzo si recano in una farmacia e tornano al teatro con un sacchetto pieno di medicinali e una siringa da 50 centimetri.

A Diego viene immediatamente iniettato questo mix di farmaci poco prima che sia alzi il sipario, nella siringa molto probabilmente c’era un mix di cortisone, unito ad un antibiotico e un calmante per la tosse, come se non fosse già abbastanza, per dare uno sprinti in più all’attore in procinto di esibirsi, Iannacci aggiunge anche qualche goccia di Campari Soda.

È il momento di salire sul palco, Diego da tutto e per tutto e alla fine porta a termine la sua performance da vero professionista, non scontentando il pubblico, ma le sue condizioni di salute iniziano a peggiorare e l’attore si sente sempre peggio.

Diego Abatantuono

Il tracollo arriva alla chiusura del sipario, Diego Abatantuono sta molto male, la febbre inizia ad alzarsi pericolosamente e gli antibiotici combattono per eliminare l’infezione. Dopo un mese da quel momento il famoso attore si sente ancora a terra, non ha recuperato il pieno delle sue forze, così sempre Enzo gli consiglia di andare ad alta quota.

In quel periodo c’era l’usanza di credere che il tipo di infezione contratta da Diego si potesse curare in posti in cui la concentrazione di ossigeno era più bassa, così Diego decide di seguire il consiglio e sale a quota di 2000 m.

Una scelta che ha avuto delle conseguenze devastanti, infatti è proprio in quel momento che la situazione inizia a degenerare, a 48 ore dal suo arrivo Diego è completamente afono e non sta bene, quindi la corsa in città. L’attore, con molta difficoltà e un terribile malessere, riesce a tornare a Milano dove decide di farsi visitare da un otorinolaringoiatra e scopre l’amara verità.

La drammatica scoperta della malattia e l’operazione

Quella di Diego Abatantuono non è semplicemente una ricaduta, ma si tratta di una grave infiammazione che ha colpito le corde vocali, queste si sono gonfiate a tal punto da diventare un tutt’uno. Si rende immediatamente necessaria un’operazione chirurgica, lo specialista che ha operato il famoso attore gli ha spiegato che l’unico modo per mettere rimedio a quella situazione era un bisturi per separarle, il dovuto riposo e poi tutto sarebbe tornato come prima.

Un grande spavento per il famoso attore italiano che da quella terribile lezione imparata nel 1978, in cui ha rischiato di perdere la voce, ha messo prima di tutto davanti la salute, meno stress e cure costanti per la sua voce.