Ezio greggio: tra suicidio e morire di fame, la dichiarazione è devastante

2003

Il presentatore numero uno del programma in fascia preserale Striscia la notizia, Ezio Greggio ha fatto una confessione che ha lasciato tutti senza parole: ecco cosa ha dichiarato. 

Ezio Greggio rappresenta uno dei conduttori migliori e più longevi del palinsesto Mediaset grazie alla sua professionalità e competenza dimostrata negli anni in uno dei programmi più seguiti e amati dal pubblico: il tg satirico Striscia la notizia di Antonio Ricci. Ezio Greggio insieme a Enzo Iacchetti ha fatto la storia del programma. Classe 1954, oltre essere un ottimo conduttore è iscritto all’Ordine dei giornalisti.

Ezio Greggio ha sempre sognato di fare spettacolo anche se, da giovane quando ha iniziato a lavorare ha intrapreso una strada diversa, i suoi genitori speravano che il giovane Ezio avrebbe avuto un posto in banca come suo padre.

In merito a questa cosa in una recente intervista l’uomo ha detto: “È vero, mentre facevo l’Università a Torino lavoravo in banca, ma contemporaneamente avevo messo su un’agenzia pubblicitaria ed ero direttore di una pubblicazione sui filati. Ma il chiodo fisso era lo spettacolo, dopo un’esperienza maturata a scuola. Così provai col Derby a Milano e finii nei corridoi di Mediaset dove incontrai Antonio Ricci. I miei ruoli erano talmente corti che dovevo riguardarli con la moviola”. 

Il sogno dello spettacolo e della tv però è sempre stato vicino a lui, il futuro presentatore di Striscia la notizia ha iniziato a muovere i primi passi esordendo in alcuni programmi come La sberla e Tutto compreso e, in quelle occasioni fece la conoscenza di Gianfranco D’Angelo, cominciando la conduzione con quest’ultimo del famoso programma Drive In e conquistando il pubblico riuscendo a ottenere una buona popolarità. Ha dedicato parte della sua carriera anche alla cinematografia tanto da essere presente in alcuni film dei fratelli Vanzina tra cui Selvaggi, Anni 50, Un’estate al mare e Il papà di Giovanna.

Insieme a Enzo Iacchetti è, come abbiamo detto, uno dei volti principali del tg satirico Striscia la notizia anche se, proprio quest’ultimo avrebbe fatto una strana rivelazione in un’intervista dicendo che inizialmente i due non sarebbero stati propriamente amici: “All’inizio mi chiamava Iannuzzi e per senso animalesco del palco, forse, mirava inconsciamente ad annientarmi. Abbiamo trovato in fretta un punto di incontro e da allora nonostante le tante diversità caratteriali, abbiamo imparato a rispettarci“.

Un argomento molto delicato è arrivato in una delle puntate del tg satirico Striscia la notizia e Greggio ha deciso con dell’ironia sottile di affrontare proprio sull’argomento.

La dichiarazione di Ezio Greggio

Da lunedì 14 Febbraio Enzo Iacchetti e Ezio Greggio sono tornati al tavolo del tg satirico Striscia la notizia, dopo essere stati sostituiti da Roberto Lipari e Sergio Friscia per una settimana, per via della positività al Covid di Enzo Iacchetti.

Greggio, in apertura di puntata ha riportato una notizia con una certa ironia, in stile Striscia la notizia sulla decisione della Consulta di bloccare il quesito sul tema dell’eutanasia e ha detto: “Tra le polemiche è arrivato il no al referendum sul fine vita. In Italia per chi vuole il suicidio assistito la strada è sempre e solo quella: affidarsi all’Inps e morire serenamente di fame”.

La decisione della Consulta è stata valutata male da oltre il milione di italiani che aveva firmato il referendum anche perché, proprio Giuliano Amato il presidente aveva accesso una speranza invitando i colleghi a non cercare “il pelo nell’uovo” per consentire la consultazione popolare.

Così non è stato in quanto è stato bocciato anche il quesito sulla cannabis; difficilmente gli italiani si mobiliteranno senza la spinta del referendum popolare.