Meghan Markle e il principe Harry hanno quasi dato un altro nome al figlio Archie

1654

Una notizia che arriva all’ultim’ora, Meghan Markle e il principe Harry hanno quasi scelto un nome diverso per il loro figlio di 2 anni, Archie.

La star della serie Tv Suits Meghan Markle, ha fatto una rivelazione che nessuno si aspettava a una partecipante degli Invictus Games, ovvero a Sherry McBain e sua moglie Mandy, questo è successo lunedì 18 aprile, parlando proprio a proposito del soprannome del suo bambino.

McBain ha rivelato che Meghan ha confessato, “Lei ci ha detto che Harrison è il secondo nome di Archie e Mandy ha risposto, Sì lo so” parlando a proposito del primogenito della coppia, poi ha proseguito, “Mentre stavamo facendo una tranquilla chiacchierata ci hanno confessato che Harry e Meghan non riuscivano a decidere tra Archie e Harrison quale dovesse essere il primo nome”.

L’ex attrice ha dato alla luce il bambino che ha avuto con il principe d’Inghilterra nel maggio 2019, rivelando il suo nome completo – Archie Harrison Mountbatten-Windsor – solo due giorni dopo. La coppia poi deciso di allargare la famiglia dando alla luce la secondogenita, la figlia Lilibet, che compirà dieci mesi nel giugno 2021.

Meghan e il principe Harry sono arrivati in Inghilterra ormai già dalla scorsa settimana, la coppia durante i primi giorni dal loro arrivo in questo viaggio, ha fatto visita alla regina Elisabetta II e, in seguito, sostenuto gli atleti degli Invictus Games.

Proprio a febbraio, Harry aveva rivelato di “non sentirsi al sicuro”  a portare i suoi due figli nel suo paese natale, questo perché la coppia ha deciso di fare un passo indietro rispetto ai loro doveri reali nel gennaio 2020, rendendo la loro uscita permanente nel febbraio dell’anno successivo, di conseguenza questo li ha portati a dover rinunciare alla scorta che solitamente hanno i reali inglesi. Da quando si sono trasferiti in California pagano privatamente la loro protezione da parte della polizia negli Stati Uniti.

Il duca ha chiesto una revisione giudiziaria degli accordi di sicurezza per quanto riguarda la sua famiglia una volta arrivata nel Regno Unito nel settembre 2021. In fine è arrivata una decisione dell’Home Office che ha stabilito che non poteva finanziare personalmente la protezione durante la visita a gennaio, questo è stato rilasciato durante una dichiarazione:

“Il principe Harry ha ereditato un rischio per la sicurezza alla nascita, per tutta la vita. Rimane sesto nella linea di successione al trono, ha servito due turni di combattimento in Afghanistan, e negli ultimi anni la sua famiglia è stata soggetta a ben documentate minacce neonaziste ed estremiste”.

Continuando si legge nella dichiarazione, “Anche il suo ruolo all’interno dell’istituzione è cambiato, il suo profilo come membro della famiglia reale non è cambiato. Né è cambiata la minaccia a lui e alla sua famiglia. In assenza di tale protezione, il principe Harry e la sua famiglia non possono tornare a casa”.
Per quanto riguarda quanto costerebbe la loro sicurezza, l’esperto reale Richard Aitch ha detto durante un’intervista che sarebbe davvero difficile da stimare una somma totale per un livello così alto di sicurezza.

“Il costo per un agente di protezione personale della polizia metropolitana è stato stimato intorno alle 100.000 sterline all’anno”, ha spiegato all’epoca il direttore delle operazioni di Mobius International Security. “Quello che può sembrare un desiderio sulla carta è molto di più nella realtà, e i costi possono certamente essere abbastanza esorbitanti”.