Conduzione di Sanremo a rischio. La confessione sulla patologia di Amadeus

2890

Proprio la moglie Giovanna Civitillo ha confessato la patologia che affligge Amadeus, questo potrebbe metterlo in difficoltà per le prossime conduzioni di Sanremo?

Amadeus

In questi ultimi anni Amadeus si è imposto nel panorama televisivo italiano come uno dei migliori conduttore, amatissimo dal pubblico e allo stesso tempo, visto il suo forte potere mediatico, spesso al centro di pesanti polemiche da cui cerca sempre di trovare una via d’uscita nel migliore dei modi.

Mamma Rai è ormai la sua casa, in questo spazio sicuro Amadeus si è costruito, anzi sarebbe meglio dire, ricostruito una carriera eccezionale, l’emittente televisiva ha saputo valorizzare al massimo il grande talento del conduttore affidandogli diversi programmi si grande successo.

In particolare il grande lavoro fatto da Amadeus è stato proprio quello degli ultimi tre anni con il Festival di Sanremo, di cui è stato direttore artistico, portando grandi ascolti alla kermesse musicale grazie alla sua verve, la voglia di far bene e divertire, sempre con la massima professionalità, riuscendo a mantenere i nervi saldi anche nelle situazioni più scomode, questo ha dato prova di essere un vero professionista di talento.

Per Amadeus però non è sempre stato facile lavorare nel mondo dello spettacolo, sembra incredibile vedendolo adesso, ma qualche anno fa ha passato un periodo davvero devastante dove aveva completamente perso la notorietà ed era stato nel dimenticatoio.

La sua ripresa però è stata alla grande e questi ultimi tre anni ne sono una vera dimostrazione, i risultati ottenuti sono stati straordinari, un duro lavoro e grande impegno, soprattutto perché ci è voluto un doppio sforzo dovendo affrontare un periodo complesso con questo della Pandemia.

Ricordiamo infatti che il Festival di Sanremo dell’anno scorso è stato davvero complesso, visto che è andato in onda con il teatro dell’Ariston vuoto, poteva essere una catastrofe, invece è stato un grande successo e buona parte del risultato è arrivato proprio grazie ad Amadeus, supportato dalla sua irrinunciabile spalla, Fiorello.

Amadeus

Inoltre questi anni di Festival hanno dato una ventata di aria fresca all’evento, con la vittoria dei Maneskin dell’anno scorso e quella di Mahmood e Blanco quest’anno, dando un messaggio forte ai giovani che hanno dei sogni e vogliono/devono continuare a crederci, perché tutto è possibile.

Il grande successo della conduzione di Amadeus ha subito portato a parlare di lui per il Festival di Sanremo del prossimo anno, infatti la notizia non ha tardato ad arrivare, la Rai ha confermato Amadeus per i festival di Sanremo del 2023 e del 2024, ma lui sarà in gradi di affrontarli?

La sindrome di Amadeus

Amadeus

Il grande successo di Amadeus, come lui stesso dice, arriva anche grazie all’enorme supporto che ha da una persona incredibilmente importante nella sua vita, sua moglie Giovanna Civitillo, l’abbiamo vista anche in quest’ultima edizione del Festival stargli sempre accanto, in prima fila tutte le serate, lei è sempre lì per lui, un supporto fondamentale per la sua carriera.

Proprio Giovanna Civitillo, durante un’intervista rilasciata a ‘La Reppublica’, ha raccontato che il suo aiuto è costante nell’affrontare i momenti più difficili, lei stessa gli è stata molto vicina nell’affrontare questa “malattia” che si porta dietro da sempre. Giovanna ha spiegato apertamente che il grande problema che deve affrontare nella vita Amadeus, la stessa confessa, “Si affida a me? Ci completiamo, io sdrammatizzo. È ipocondriaco, se ha un brufolo corre dal dermatologo, sta messo così”.

Con queste parole Giovanna ci racconta di quanto possa essere pesante per Amadeus dover fronteggiare questa patologia, che è l’ipocondria, e che porta a uno stato di profondo stress e angoscia.