Elisabetta II, il testamento è sconvolgente: tutta la verità sulle sue ultime volontà

977

È passato quasi un mese dalla scomparsa della Regina Elisabetta II e si parla ancora molto di lei, com’è normale che sia dal momento che un personaggio storico è scomparso e che lei ha vissuto i decenni più decisivi della storia mondiale con i suoi 70 anni di regno.

Tutti sapevano che sarebbe arrivato il momento del testamento, ma cosa c’è scritto?

L’8 settembre 2022 la regina Elisabetta II è morta a 96 anni lasciando il regno a suo figlio Carlo, Re a 70 anni con tutte le difficoltà che questo comporta. Qualcuno ha perfino sottolineato l’età avanzata dell’attuale Re suggerendo l’abdicazione al figlio William. Ma Carlo non si è posto lo stesso problema e si è assunto l’incarico che gli spettava per discendenza diretta.

La morte di Elisabetta II ha commosso il mondo e oggi si parla ancora tanto della sua vita, di ciò che ha rappresentato e, naturalmente, anche del gossip legato alla famiglia reale, che praticamente non si è mai fermato.

Gli argomenti e i temi sul piatto sono davvero tanti, non si finisce mai di leggere notizie che riguardano la Regina e la sua famiglia e l’ultima di queste riguarda l’apertura del testamento, intorno al quale c’è molta curiosità. I sudditi sono molto curiosi e vorrebbero sapere cosa c’è scritto.

Al momento però sembra che il testamento della Regina Elisabetta II sarà destinato a rimanere sigillato ancora per un po’, secretato addirittura per 90 anni. Parliamo di intere generazioni di persone.

Elisabetta II voleva tenere il segreto per più di 90 anni 

Ma non è finita qui perché come leggete sembra che la Regina volesse tenere secretato il testamento per un tempo ancora più lungo di quello comunicato, si parla di ben 125 anni che dopo una mediazione sono diventati 90.

A parlare per prima di questa notizia è stata Lavinia Orefici su Il Giornale, esperta della Famiglia Reale.

“Escluso quello della regina Elisabetta, l’ultimo in ordine di tempo è stato quello del principe Filippo, che secondo indiscrezioni dovrebbe essere stato aperto abbastanza recentemente. Il Guardian avrebbe voluto partecipare all’udienza presso l’Alta Corte di Londra in cui veniva stabilita la segretezza del testamento, ma gli è stato proibito. Ha fatto ricorso ed è stato respinto, quindi il testamento di Filippo rimarrà segreto per 90 anni come stabilito in precedenza”.

Ma la vera domanda che tutti si stanno facendo è: chi beneficerà del patrimonio? E a questa domanda seguono interrogativi anche su Harry che come sappiamo bene ha preso le distanze dalla Famiglia Reale, trasferendosi in America con sua moglie Megan. Sarà escluso dall’eredità?

Si parla di 400 milioni di sterline (ossia 450 milioni di euro), anche se naturalmente non se ne conosce il valore effettivo.

“Di questo fanno sicuramente parte la residenza di Balmoral, dove la Regina è morta, e di Sandringham, dove ogni anno la famiglia reale passa le feste natalizie. Entrambe dovrebbero passare al primogenito, cioè Carlo III”, riporta Lavinia Orefici.

Ma non abbiamo considerato i gioielli, a chi andranno? Secondo le ultime indiscrezioni alla principessa Anna andrà l’anello di fidanzamento che il principe Filippo ha regalato a Elisabetta prima del matrimonio.