Riccardo Scamarcio soffre: “Non sono ancora guarito”. Drammatica confessione sulle sue condizioni

805

Riccardo Scamarcio ha confessato il suo stato d’animo circa una difficile situazione che ha vissuto di recente e che lo ha colpito duramente. Oggi sta provando ad uscirne ma è molto complicato. Ecco come sta.

Riccardo Scamarcio ha avuto una delle carriere migliori nella storia del cinema italiano perché la sua parabola ascendente lo ha portato dagli esordi in televisione al grande cinema. In molti lo ricordano nella famosa serie televisiva di Rai 2, Compagni di scuola che ha portato alla ribalta molti suoi colleghi diventati poi famosi come Cristiana Capotondi e Laura Chiatti, quest’ultima sua partner anche in altri progetti. Con il passare degli anni Riccardo ha lavorato con molto nomi importanti del Cinema italiano ed è diventato anche produttore e regista.

Agli inizi della sua carriera Riccardo Scamarcio era l’idolo delle ragazzine e ora è invece un uomo maturo e un attore formato la cui carriera è cresciuta tanto. L’attore ha dimostrato sempre molta passione per la recitazione e tanta dedizione al punto da diventare uno degli attori di maggior talento nel nostro Cinema. Alle sue spalle ci sono film importanti come Tre piani diretto da Nanni Moretti e il più recente l’ombra di Caravaggio diretto da Michele Placido con accanto il grande attore francese Louis Garrel.

Ma sembra che l’attore pugliese non abbia sempre passato momenti felici e che si sia trovato ad attraversare situazioni complesse che gli hanno reso a volte la vita difficile. Riccardo Scamarcio ha attraversato un problema serio che gli ha sconvolto l’esistenza. Ecco di cosa si tratta.

Il dramma di Riccardo Scamarcio 

Come ricordano tutti il primo grande successo che ha segnato la carriera di Riccardo Scamarcio è stato Tre metri sopra il cielo tratto dal romanzo young adult di Federico Moccia, diventato un best seller tra i ragazzi. Il film ebbe un grande successo tra gli adolescenti e ciò gli diede una grande popolarità. Da allora ha dovuto faticare molto per crescere e farsi riconoscere come grande attore dal momento che nell’ambiente lo consideravano un attore di serie B. Ma Scamarcio è riuscito a scardinare questo pregiudizio.

Scamarcio ha vinto molti premi tra cui il Nastro d’argento per film come La meglio gioventù e la candidatura allo stesso premio con il film Mine vaganti e altri importanti riconoscimenti. È stato poi candidato anche al David di Donatello per Nessuno si salva solo.

Purtroppo la vita di Riccardo Scamarcio è stata segnata però da un grande dolore che non è ancora riuscito a superare.

Stiamo parlando della fine della sua storia d’amore con Valeria Golino. I due sono stati insieme dal 2006 al 2018. Un amore travolgente purtroppo concluso e che gli avrebbe lasciato un grande vuoto: È una sconfitta. È una cosa estremamente dolorosa dalla quale non sono ancora guarito”.