Home Arte e Mostre Le Dame dei Pollaiolo si mostrano in tutta la loro eleganza

Le Dame dei Pollaiolo si mostrano in tutta la loro eleganza

CONDIVIDI SU

Le_dame_dei_Pollaiolo_01

Finalmente, dopo tanta attesa, oggi viene inaugurata la mostra “Le Dame dei Pollaiolo. Una bottega fiorentina del Rinascimento” al Museo Poldi Pezzoli fino al 16 febbraio.
Per la prima volta, ad affiancare la Dama “Ritratto di donna”  icona del Museo Milanese e del Rinascimento, i ritratti delle sue quattro “sorelle”, tutti riferibili alla bottega dei fratelli Pollaiolo, Antonio e Piero, i dipinti in questione probabilmente sono da attribuirsi a Piero essendo tra i due fratelli quello con il dono più spiccato per la pittura, mentre Antonio eccelleva nella scultura e nella manifattura di gioielli. La mostra vuole anche restituire prestigio a Piero, ritenuto dalla critica un semplice collaboratore del fratello maggiore Antonio, complici gli scritti sulle “Vite”, lasciati nel 1550 da Giorgio Vasari.

Le_dame_dei_Pollaiolo_02 Le_dame_dei_Pollaiolo_04 Le_dame_dei_Pollaiolo_05

Le quattro Dame sono arrivate da importanti Musei internazionali, la Galleria degli Uffizi di Firenze, la Gemäldegalerie di Berlino e il Metropolitan Museum of Art di New York e tutte e quattro portano con sé il racconto di un’epoca di splendori, con le loro figure esili, ingioiellate, ben curate e tutte dall’identità misteriosa, a oggi nessuno sa con esattezza chi siano queste splendide fanciulle aristocratiche della metà del Quattrocento, un mistero che le Dame, probabilmente, non sveleranno mai.

A corollario dei quattro capolavori sono esposti altri dipinti della bottega di Antonio, prodotti della sua grande maestria: disegni, sculture in bronzo e terracotta, oreficerie e altre opere insolite e preziose, anch’essi provenienti da Musei di prim’ordine, come il Louvre di Parigi, la National Gallery di Londra, il Museo Nazionale del Bargello e tanti altri.

Una mostra insolita e curiosa e per questo sono previste diverse iniziative collaterali, oltre a dibattiti, conferenze e concerti, sono allestiti in alcuni dei luoghi simbolo di Milano, in diverse date, alcune ancora da definirsi, shooting fotografici che vedranno impegnati famosi professionisti come Giovanni Gastel, Maria Mulas e Massimo Zingardi, accanto a giovani promettenti fotografi. Saranno le dame di oggi le vere protagoniste invitate a disporsi di profilo per essere immortalate come le quattro icone di eleganza nella storia dell’arte.
Gli scatti verranno in seguito diffusi on-line, sui media istituzionali del Museo e su alcune delle principali testate nazionali.

Le_dame_dei_Pollaiolo_03

Info:
“Le dame dei Pollaiolo. Una bottega fiorentina del Rinascimento”
Museo Poldi Pezzoli – via Manzoni 12 – Milano
7 novembre – 16 febbraio 2015
Infoline: 02 794889; 02 796334
www.museopoldipezzoli.it

Raggiungere il Museo è davvero facilissimo, si trova in via Manzoni al numero 12, una possibilità per arrivarci è con la MM1 (linea rossa) si scende a Duomo, si attraversa la Galleria Vittorio Emanuele e la Piazza della Scala e infine si gira a destra proprio in via Manzoni, tempo di percorrenza 7 minuti.

La seconda opzione è quella di prendere la MM3 (linea gialla) fermata Montenapoleone, e andare per via Manzoni in direzione di Piazza della Scala, in 2 minuti sarete arrivati a destinazione.

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l’occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio.
In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce…