Home Arte e Mostre Dismaland, il parco di non-divertimenti firmato Banksy

Dismaland, il parco di non-divertimenti firmato Banksy

CONDIVIDI SU

Dismaland, il parco di non-divertimenti firmato Banksy; il grandissimo artista contemporaneo inglese ha sorpreso il numeroso pubblico con quella che probabilmente è la sua più grande opera. Uno spazio di oltre un ettaro sulla spiaggia di Weston-super-Mare, località marittima dell’Inghilterra occidentale, sarà per sei settimane, dal 22 agosto, il luogo dove le favole Disney saranno trasformate nei peggiori incubi e le peggiori verità della nostra società saranno esposte come nel migliore stile Banksy, per scuotere la coscienza, spesso sopita, dei visitatori. Sì perchè Dismaland (dalla parola inglese “dismay” – sgomento, sconcerto) è un parco divertimenti sconsigliato ai bambini, come ha dichiarato l’artista, bensì, un’enorme esposizione d’arte dove oltre a lui hanno collaborato i migliori nomi dell’arte contemporanea, in tutto 58, come: Damien Hirst, Jenny Holzer e Jimmy Cauty.

“Dismaland” è l’esatto contrario di Disneyland, i colori sono lugubri e gli assistenti non sono gioiosi e sorridenti bensì tristi e passivi e i body-scanner sono finti, troneggia al centro del parco un castello incompleto e decadente, nel laghetto di fronte, fa capolino la statua di Ariel con qualche problema di raffigurazione, come danneggiata durante il download dal web, sempre nel laghetto, più simile a un acquitrino, è posta una camionetta della polizia, simile a quelle utilizzate nell’Irlanda del Nord.

Dismaland Banksy Dismaland Banksy
Orribile sorte per Cenerentola, che subisce un tragico incidente, quasi a ricordare quello della principessa Diana; la carrozza rovesciata, i cavalli stramazzati al suolo e Cenerentola apparentemente morta o quasi e a fianco un orda di paparazzi pronti a scattare fotografie inquietanti. Molto forte d’impatto visivo e artistico la vasca con piccole barche che trasportano i migranti davanti alle scogliere di Dover.

Poi ci sono gli autoscontri, dove la personificazione della morte siede in una delle macchine, passeggiando per il parco si è accompagnati dalla voce di un bambino in loop negli altoparlanti che ripete “Ricordate, l’ambizione è pericolosa come l’accontentarsi”.
Il prezzo simbolico del biglietto è di 3 sterline, anche questa volta Banksy lascia tutti a bocca aperta.

Dismaland BanksyDismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy Dismaland Banksy

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.