Home Shopping Le nuove iconiche fragranze Chloé in Limited Edition

Le nuove iconiche fragranze Chloé in Limited Edition

CONDIVIDI SU

Le fragranze chloé che incantano e ammaliano generazioni da sempre, lanciano sul mercato due nuove versioni in un formato Limited Edition.

chloe-edp-125ml

chloé eau de parfum: una fragranza dai toni cipriati floreali, con accenni briosi di peonia e litchi ed un tocco finale donato di fresia primaverile. le note di testa, vivacemente lievi e delicate, dai toni civettuoli, si disperdono lentamente, lasciando trasparire l’aspetto più ricco e sensuale della rosa, derivata dalla parte interna, vellutata, del fiore. il carattere peculiare di questa rosa esclusiva è accompagnato dalla presenza inebriante della magnolia e del mughetto, oltre che da rarefatti accenni di calda ambra ed elegante legno di cedro.
Un cocktail complesso ma che, contemporaneamente, lascia spazio ad una percezione intuitiva della fragranza e contraddistingue, senza forzature, l’eleganza disinvolta della donna chloé. chloé eau de parfum 125ml

 

chloe-edt-125ml-copy

chloé eau de toilette: una fragranza fresca, muschiata, floreale. l’assoluta di rosa è il filo conduttore di questa composizione, intorno alla quale è stato immaginato un bouquet speciale. il bergamotto per risvegliare la curiosità; poi un accordo di magnolia mescolato con gardenia, fresco e lievemente aromatizzato al limone, si avvolge alla rosa bianca. appena schiusa, ancora ricoperta dalla rugiada del mattino, si fonde con petali bianchi e muschi avvolgenti, che la addolciscono ulteriormente. Sulla pelle, la rosa di chloé eau de toilette rivela la sua sensibilità e il suo mistero. chloé eau de toilette 125ml

www.chloe.com/it

 

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.