Home Arte e Mostre Il Design a Milano: 9 tappe per la città

Il Design a Milano: 9 tappe per la città

CONDIVIDI SU
l design è parte integrante della cultura di Milano e della Lombardia. Una fitta rete di musei pubblici e d’impresa, studi e archivi privati testimonia l’importanza della sua storia per il patrimonio cittadino. Ecco un itinerario per scoprire i luoghi del Design di Milano.

P.S. Da non perdere ogni anno in primavera la Milano Design Week. In occasione della fiera “Salone Internazionale del Mobile” che è il punto di riferimento a livello mondiale del settore casa, arredo e illuminazione, tutto il territorio di Milano si anima di centinaia di iniziative ed eventi legati alla creatività e al design: il FuoriSalone.

 

1MIL – Archivio Giovanni Sacchi

Un laboratorio di realizzazione di modelli per industrial design e architettura. Per anni un luogo importante per la storia del progetto in Italia, che oggi è a disposizione di studenti e appassionati all’interno del Museo dell’Industria e del Lavoro di Sesto San Giovanni.
www.archiviosacchi.it
Da martedi a venerdi 10.00-18.00
Via Granelli 1 20099 – Sesto San Giovanni (MI)

2Studio Museo Achille Castiglioni

In queste stanze grandi e luminose nascevano e prendevano forma le idee e i progetti del designer Achille Castiglioni, scomparso nel 2002. Aperto al pubblico, lo studio è rimasto immutato e grazie a un accordo della famiglia Castiglioni con la Triennale, qui sono stati catalogati e conservati progetti, modelli, disegni, foto e oggetti che testimoniano sessant’anni di attività di un protagonista del design.

Da non perdere: la stanza dove sono conservati i prototipi e i modellini e quella adibita ai tecnigrafi e a varie curiosità.

Piazza Castello, Milano.

Si effettuano solo visite guidate su prenotazione: dal martedì al venerdì, alle ore 10.00 – 11.00 – 12.00. Il sabato lo Studio Museo sarà visitabile solo al raggiungimento di un numero minimo di 15 persone.

Intero: € 10,00
Ridotto: € 7,00

3Triennale Design Museum

Primo museo italiano dedicato al design e alla sua storia, è stato inaugurato il 6 dicembre 2007 all’interno dell’edificio della Triennale. Progettato dall’architetto Michele De Lucchi, lo spazio di quasi 2000 metri quadri alterna, secondo una concezione innovativa, l’esposizione di oggetti con seducenti ricostruzioni multimediali.

Da non perdere: Il Ponte, Il teatro Agorà, le sedute del Design Cafè e il suo bancone.

Da Martedì a Domenica 10,30 – 20,30
Viale Emilio Alemagna, 6, 20121 Milano

4Fondazione Franco Albini

Nata a trent’anni dalla morte dell’architetto di cui porta il nome e riconosciuta come patrimonio storico nazionale dallo Stato italiano, la fondazione riunisce più di ventimila disegni, uno sterminato archivio fotografico, oltre a lettere, scritti, modelli e importanti opere di design.
Da non perdere: alcuni famosi pezzi di design fra cui la radio in cristallo, il televisore Orion Brionvega (1961-1962) Compasso d’oro 1964; la lampada Mitragliera (1938), la poltroncina Luisa (premio Compasso d’oro 1955).
Via Telesio, 13, 20145 Milano
http://www.fondazionefrancoalbini.com

5Collezione Storica del Premio Compasso d’Oro

La collezione, di proprietà della Fondazione ADI, raccoglie oggi oltre 650 pezzi di industrial design, molto diversi per tipologie d’uso, materiali e tecnologie che hanno vinto il Compasso d’oro, premio di design istituito nel 1954 e attribuito da una giuria di livello internazionale.

6Design Library

Nata con l’obiettivo di censire, promuovere, divulgare, sostenere e alimentare la creatività e l’eccellenza del design italiano e internazionale è diventata punto di riferimento per tutti coloro che ruotano intorno al mondo del design nella città di Milano, e non solo. È un luogo informale d’incontro e di confronto, di studio e di ricerca dove promuovere e alimentare la creatività e l’eccellenza. Ma è anche un polo culturale dove dare spazio al talento dei giovani e alla qualità delle esperienze più innovative del settore. Accanto ad un vasto patrimonio di libri e riviste la Design Library è dotata di documentazione bibliografica su temi come il visual design, la comunicazione, il food e il car design.

Via Savona, 11, 20144 Milano

http://milano.designlibrary.it/

7Fabbrica del Vapore

Su di un’area industriale ristrutturata e recuperata sorge oggi la Fabbrica del Vapore, sinonimo di creatività e cultura: un laboratorio di esperienze, di nuovi linguaggi, di espressioni verbali, grafiche e di tecnologie all’avanguardia. A raccontare la passata storia del luogo, all’esterno degli edifici più antichi, percorrendo via Procaccini, sono ancora ben visibili e recentemente restaurate alcune decorazioni rappresentative della precedente attività industriale: oltre a catene, bielle e bulloni, sono inclusi nell’iconografia dell’originale apparato decorativo anche respingenti e ammortizzatori dei tipici tram milanesi.

8Museo Kartell

A poco più di venti chilometri a sud di Milano, presso la sede dell’azienda omonima si trova il Museo Kartell, progettato da Ignazio Gardella e Anna Castelli Ferrieri. Qui è possibile ripercorrere la storia della produzione dell’azienda in più di mille oggetti di design realizzati dal 1949 a oggi.
Da non perdere: i portasci “Brevetto Pirelli”. Primo prodotto realizzato da Kartell all’inizio degli anni Cinquanta, è anche il primo oggetto che si incontra entrando nel Museo.

Visitabile su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18. Ingresso Libero.
Via delle Industrie, 1/3, 20082 Santa Corinna di Noviglio MI

9Collezione storica Busnelli

A circa 40 chilometri da Milano la Collezione storica Busnelli raccoglie i prodotti più importanti e rappresentativi, tra divani e poltrone, realizzati dal gruppo industriale Busnelli dal 1950 ad oggi. Alcuni pezzi, che raccontano la storia del design italiano sono presenti nella collezione permanente del Modern Art Museum di New York.

Via Kennedy, 34 – 20826 Misinto (MB) – http://www.busnelli.it/