Home Storia e Curiosità Luoghi da Scoprire Camere con vista al Treehotel in Harads in Svezia

Camere con vista al Treehotel in Harads in Svezia

CONDIVIDI SU

Camere sugli alberi dal design contemporaneo nel bel mezzo della natura incontaminata? È davvero possibile al Treehotel in Harads, vicino al fiume Lule, a circa 100 chilometri dall’aeroporto di Luleå in Svezia.

Un’esperienza unica, in un magnifico ambiente in cui è possibile dimenticare le incombenze della vita di tutti i giorni, godersi la serenità, e perchè no, anche ringiovanire.
Perché non creare un hotel che dà alle persone la possibilità di vivere la natura proprio tra le cime degli alberi, fornendo allo stesso tempo un’esperienza dal design unico?
Queste domande sono alla base del concetto delle camere del Treehotel.

Ispirata al film “The Tree Lover” di Jonas Selberg Augustsen, l’idea alla base di Treehotel è quella di offrire sistemazioni di alta qualità in un luogo armonioso in cui si può letteralmente sciogliere lo stress quotidiano.

A creare il design unico delle treeroms, alcuni dei più importanti architetti scandinavi:  sospese a 4-6 metri dal suolo e tutte con una vista spettacolare sul fiume Lule, le stanze sono costruite secondo valori ecologici e con il minimo impatto ambientale possibile.

Sostenibilità e ecologia sono, infatti, i due pilastri alla base del concept di questo hotel. Le sette camere si trovano nel profondo della pineta. The Cabin è una capsula, un corpo estraneo tra gli alberi; il Mirrorcube è, invece, un eccitante nascondiglio tra gli alberi, camuffato da pareti a specchio che riflettono l’ambiente circostante. The bird’s nest è letteralmenteun nido di uccello, costruito sui contrasti tra l’esterno e l’interno, completamente camuffato in modo da scomparire rapidamente e diventare parte del bosco e se ci si avvicina alla settima stanza e dal basso si guarda verso il cielo, l’intera parte inferiore dell’edificio è coperto da una fotografia a grandezza naturale delle cime degli alberi come sembravano prima che la stanza venisse costruita, a dieci metri di altezza tra i pini, dallo studio di architettura Snøhetta.

Un luogo letteralmente unico nel suo genere.