Home NEWS Orange Is The New Black: il teaser della quinta stagione

Orange Is The New Black: il teaser della quinta stagione

CONDIVIDI SU

Come anticipato ieri sera su Fortementein.com, è arrivato il teaser ufficiale della quinta stagione di Orange Is The New Black, la serie ambientata nel carcere femminile Lithcfield, una delle top serie proposte da Netflix.

In attesa del lancio, previsto per venerdì 9 giugno, rimaniamo con il fiato sospeso davanti alle prime immagini condivise: ripartiamo dalla scena finale della quarta serie dove, Daya, la carcerata interpretata da Dascha Polanco, punta una pistola all’abominevole guardia Thomas Humphrey (Michael Torpey), mentre tutt’attorno le detenute la incitano. In parallelo i personaggi di Alex e Piper si avvicinano al luogo in cui sta accadendo il tumulto, anche se vorrebbero “starsene fuori dai guai“. La rivolta è ormai scoppiata dopo la morte di Poussey e degenerata rapidamente quando le detenute ottengono il controllo della prigione. Daya avrà veramente fatto fuoco sull’ufficiale come suggerisce lo sparo che si sente alla fine del video?


La nuova stagione si svolgerà nel corso di soli tre giorni: le detenute vedranno le loro vite cambiare per sempre e si faranno coraggio a vicenda per ottenere il rispetto che meritano.

Ispirato a una storia vera, Orange Is the New Black racconta le vicende di Piper Chapman (Taylor Schilling), una donna dell’upper class newyorkese che improvvisamente si trova a essere condannata a quindici mesi di reclusione per aver trasportato in passato una valigetta piena di dollari sporchi, provenienti dal traffico di droga per aiutare la sua ex compagna, Alex (Laura Prepon), invischiata con cartelli internazionali. Piper deve quindi cambiare vita per trovare il proprio posto nelle gerarchie della prigione dove, come se non bastasse, è detenuta anche Alex.

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.