Home Libri A Milano dal 19 al 23 aprile è Tempo di Libri

A Milano dal 19 al 23 aprile è Tempo di Libri

CONDIVIDI SU

720 appuntamenti, 16 sale, 35mila metri quadrati di spazi, 552 espositori tra case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici, start up e oltre 2000 ospiti in fiera e fuori fiera, tra cui grandi nomi della letteratura contemporanea nazionale e internazionale. Questi sono i numeri della prima edizione di “Tempo di Libri”, la nuova fiera, ma sarebbe meglio definirla festa, dell’editoria italiana che animerà Fiera Milano Rho, e non solo, dal 19 al 23 aprile. Un’occasione unica e ghiotta per tutti gli appassionati che acquistano decine di libri all’anno, per i lettori occasionali, per chi è rimasto fedele alla carta e chi si è innamorato degli ebook che fa del rapporto tra editori, autori e lettori e della dialettica tra analogico e digitale la chiave di svolta del mondo del libro. Letture al buio e ad alta voce, audiolibri e fumetti, commistioni con il cinema e con la musica, con il web e con i videogiochi; Tempo di Libri ha una struttura a rete, aperta alle contaminazioni e agli intrecci, senza limiti di età e che abbraccia l’idea della trasversalità, del viaggio attraverso simboli e mondi di storie.

 

Non solo una grande “festa del libro” ma anche una finestra sulle attività e i contenuti di alcuni festival del nostro Paese, tra cui il Festival Isola delle Storie di Gavoi, il Festival della Mente di Sarzana, pordenonelegge, le Lezioni di Storia, Letterature Festival Internazionale di Roma, scrittorincittà, Leggermente, Liberodiscrivere e #FLA Pescara Festival, oltre a un programma professionale che conta su più di 60 appuntamenti, spaziando dal mestiere di traduttore all’analisi dei mercati, dal focus sull’internazionalizzazione agli approfondimenti sulle nuove frontiere dell’innovazione e il convegno “Come si legge nel 2017”: dalla carta all’ebook, dai fumetti ai graphic novel, dall’audiolibro alle app, dai tradizionali gruppi di lettura alle moderne comunità online. Una fotografia a tutto tondo, grazie all’Istat, dell’identikit del non lettore italiano e di chi è diventato non lettore in questi anni. Una fiera immersiva ma anche estensiva che prosegue in tutta la città con Fuori Tempo di Libri, letture a voce alta, in collaborazione con BookCity, cocktail letterari, giochi, aperture serali di biblioteche e librerie, performance musicali e maratone di lettura e con RadioCity (dal 21 al 23 aprile) nell’Unicredit Pavilion di Piazza Gae Aulenti, travalicando i confini di Milano e coinvolgendo il Comune di Rho, il Comune di Sesto San Giovanni e il Comune di Monza.

CONDIVIDI SU
Cristina Canci
Insegnante di Lettere in puro stile Rottermeier, ma con un cuore nerd prestato al giornalismo, ha fatto del suo rapporto con la penna una questione ontologica. L'Arte, i libri e la cultura in tutte le sue forme sono la sua passione più sfrenata, dopo la cucina, perché, novella Artusi in gonnella, anche l'occhio vuole la sua parte (infatti lei è miope)