Home Arte e Mostre Dialoghi Pop a Firenze: Andy Warhol incontra Simone D’Auria

Dialoghi Pop a Firenze: Andy Warhol incontra Simone D’Auria

CONDIVIDI SU

A Firenze, fino al 31 dicembre presso il Gallery Hotel Art, ha luogo un vero e proprio dialogo Pop con l’esposizione delle opere più iconiche del maestro indiscusso della Pop Art Andy Warhol e l’icona pop per eccellenza: la Vespa rivisitata dall’artista italiano Simone D’Auria, esposta all’esterno e letteralmente sulla facciata dell’Hotel.

La mostra Andy Warhol Forever, collocata all’interno dell’Hotel, presenta sedici lavori, provenienti dalla Fondazione Rosini Gutman, un excursus veloce ma estremamente esplicativo che vede esposti due ritratti di Marilyn Monroe, le celebri lattine Campbell’s soup nella versione classica del 1967 e nella versione creata per le olimpiadi invernali di Sarajevo nel 1984, una serigrafia del ciclo Ladies and gentlemen, in questo ambito l’artista decise di prendere come modelle anche delle drag queen del club newyorkese The Gilden Grape confermando la sua grande vocazione alla scandalo e, uno dei vestiti Campbell Soup Dress del 1966 in carta cotone ‘usa e getta’, molto di moda allo Studio 54 dove, pare che le donne che li indossavano a fine serata rimanessero quasi completamente svestite perché il tessuto si scioglieva con il sudore. Il percorso espositivo si chiude con una serie di opere di Steve Kaufman, tra cui tre ritratti di James Dean, uno argentato di Elvis Presley, uno di Marilyn e altri soggetti pop.

 

Il fil rouge di questa esposizione continua poi all’esterno dove si viene travolti l’installazione Freedom di Simone D’Auria che, letteralmente si “arrampica” sul Gallery Art.
D’Auria, direttore artistico dell’operazione, ha individuato in Vespa un’icona Pop universalmente riconosciuta del Made in Italy, e ha ancorato 12 scocche alla facciata dell’hotel fiorentino, colorate con la tecnica del Water Transfer Printing, ognuna raffigurante un diverso habitat naturale, questa prospettiva aiuta lo spettatore a cambiare il proprio punto di vista e orientarlo verso l’alto. Il progetto si completa in piazza di Vicolo dell’Oro con un Selfie corner: tre Vespe costumizzate dall’artista verranno lasciate a disposizione dei visitatori per diventare le location dei loro selfie condividendoli con gli hashtag #galleryhotelart e #vespa

 

ANDY WARHOL – FOREVER
SIMONE D’AURIA – FREEDOM

Firenze, Gallery Hotel Art (Vicolo dell’Oro, 5)

16 maggio – 31 dicembre 2017

Ingresso libero

Informazioni: Gallery Hotel Art, Vicolo dell’Oro 5, 50123 Firenze, Italia

T: +39 055 27263

www.galleryhotelart.com

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.