Home Libri Il Vuoto intorno a Sandra: la nuova graphic novel edita da Shockdom

Il Vuoto intorno a Sandra: la nuova graphic novel edita da Shockdom

CONDIVIDI SU

Dalla casa editrice Shockdom arriva una nuova graphic novel, Il Vuoto intorno a Sandra, scritto e disegnato da Fabio Valentini.
Shockdom da anni si fa promotrice di autori non ancora famosi sul web per lanciarli nel mondo del fumetto, nel tempo ha scovato talenti di altissimo livello e portato a conoscenza, nel panorama italiano, molti autori ormai famosi. Anche in questo caso e grazie all’intuizione del talent scout Cristiano Fighera e alla determinazione del responsabile di collana, Gianluca Caputo, oggi la casa editrice pubblica questa graphic novel all’interno di Fumetti Crudi.

Quella raccontata in “Il Vuoto intorno a Sandra” è una storia intensa, toccante e così vicina alle vite di tutti i teenager da creare immediata empatia con qualsiasi lettore. Sandra è timida, insicura, impacciata e troppo sensibile. Solo che, a differenza di molte altre persone come lei che cercherebbero amici e ambiti adatti al proprio carattere, sensibilità e cultura, sceglie di entrare nel peggiore degli ambienti: un giro di persone vuote, superficiali, dove per emergere devi apparire, per piacere e per piacerti devi essere oggettivamente perfetto, prestante come i ragazzi della televisione. In più, vive con una madre iperprotettiva al limite della psicosi e profondamente ottusa. Sandra tenterà, esclusivamente con le proprie forze, di rompere le catene, quelle catene che la tengono legata a una grigia vita di provincia.

 

La collana Fumetti Crudi ha sempre trattato, fra una risata e una riflessione, temi ostici e indigesti e l’età tipicamente tormentata della nostra adolescenza è un periodo che non si dimentica facilmente.

Anche l’autore stesso infatti racconta: “Il Vuoto intorno a Sandra è una storia nata nella mia mente quasi 20 anni fa. Fu la somma delle esperienze di quei tempi, di quando ero molto più giovane e affamato di esperienze. La scrissi e la disegnai di getto. Solo che con i mezzi e le conoscenze di allora non ero in grado di realizzare una storia matura, né di disegnarla con un tratto compiuto. Dopo tutti questi anni l’ho ripresa in mano e l’ho fatta diventare una graphic novel e oggi si può dire che è “cresciuta”, è diventata una vera e propria opera fumettistica. Ringrazio Shockdom che mi ha permesso di farvela avere tra le mani.”

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l’occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio.
In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce…