Home NEWS Il Trailer della seconda stagione di Stranger Things è una BOMBA!

Il Trailer della seconda stagione di Stranger Things è una BOMBA!

CONDIVIDI SU

Siamo davanti a una seconda stagione che si preannuncia davvero epica, quella di Stranger Things, attesissima sulla piattaforma Netflix dal 27 ottobre.
Al Comic-Con di San Diego, il cast e i creatori della serie hanno mostrato in anteprima il Trailer ufficiale che ha lasciato gli oltre 5.000 fan a bocca aperta.

Come in un viaggio nel tempo ci si ritrova catapultati nel pieno degli Anni ’80: Michael Jackson in sottofondo, i protagonisti nei loro perfetti costumi da Ghostbuster e i Videogiochi hanno prepotentemente preso il posto di Dungeons & Dragons. Questa la cornice di quello che sta per accadere, mentre una minaccia enorme incombe sul nostro mondo, qualcosa che non riusciamo nemmeno a immaginare. Le atmosfere si fanno davvero oscure e al limite dell’horror.

Riaffiorano le domande lasciate in sospeso nell’ultima stagione: che fine ha fatto undici? Cosa è successo a Will Byers e perché sembra aver mantenuto un inquietante collegamento con il “Sottosopra”? Cosa si nasconde davvero in questa dimensione e quale minaccia incombe sull’umanità?

Nel trailer vengono toccati tutti questi punti confermando che la serie ha ancora tantissimo da dire, che i suoi personaggi si sono evoluti, che tutte le storie in gioco possano esplorare dettagli più profondi, che la sceneggiatura stessa è pronta ad accogliere eventi ancora più grandi.

L’oscurità è in agguato appena sotto la superficie nella cittadina di Hawkins.

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.