Home Libri “Chi ha bisogno di te”: la presentazione del romanzo di Elisabetta Bucciarelli

“Chi ha bisogno di te”: la presentazione del romanzo di Elisabetta Bucciarelli

CONDIVIDI SU

Le diverse storie d’amore, raccontate nel romanzo “Chi ha bisogno di te” di Elisabetta Bucciarelli, dimostrano come il nostro modo di amare non dipenda solo da noi ma, soprattutto, dagli incontri che la vita ci propone.

Mercoledì 20 settembre alle ore 18.30 il Teatro Franco Parenti a Milano (SalaAcomeA) in via Pier Lombardo 14, ospiterà la presentazione di questo libro, “Chi ha bisogno di te” edito da Skita. Insieme all’autrice interverranno Iaia Caputo e Ranieri Polese. Poesie e letture di Anna Toscano e Eleni Molos, canzoni di Barbara Cavaleri.

Esistono molti modi per innamorarsi e altrettanti per chiudere un amore. Ci sono uomini che sanno aspettare, padri che cercano le parole per crescere i figli e poi c’è Meri, una giovane donna con un dono speciale. Vicino a lei una madre che la educa ai sentimenti con le canzoni dei Queen. Meri riceve biglietti anonimi scritti a mano e mentre cerca di scoprire chi sia il mittente, un marito tradisce la moglie e un altro viene abbandonato per disamore. Tra un messaggio e una domanda sbagliata, un’ape in trappola e una canzone di Freddie Mercury, ciascun personaggio arriverà a svelare a se stesso più di un mistero e forse a intuire la bellezza legata all’imprevedibile dell’esistenza.

INGRESSO con biglietto di cortesia di 3,50 euro.

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l’occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio.
In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce…