Home NEWS Vini Integralmente Prodotti di Eurospin, l’alta qualità a un prezzo accessibile

Vini Integralmente Prodotti di Eurospin, l’alta qualità a un prezzo accessibile

CONDIVIDI SU

Et però credo che molta felicità sia agli homini
che nascono dove si trovano i vini buoni.
Leonardo da Vinci (1452 – 1519)

Il vino è un nettare prelibato elogiato da poeti e cantori fin dagli albori del tempo, lo stesso Leonardo da Vinci, uno dei più grandi pensatori della storia, gli ha dedicato alcuni versi; ha voluto precisare che un buon vino è in grado di donare felicità agli uomini.

Ma come sappiamo i vini buoni non si trovano dappertutto, è importante conoscerne la provenienza per garantirne quel profumo e quel gusto che rendono un vino un piccolo capolavoro. C’è da dire che in Italia ci sono tantissimi viticoltori di ottima qualità e Eurospin, il più grande discount italiano, ha deciso di selezionare alcuni vini DOC/IGT/DOCG integralmente prodotti in alcune delle più vocate zone vitivinicole italiane e di portarli sulle tavole e nelle cantine dei suoi clienti con la linea Vini Integralmente Prodotti, questo anche grazie alla preziosa collaborazione con il sommelier Luca Gardini, premiato tra i migliori sommelier del mondo.

 

Un grande impegno volto a garantire vini di ottima qualità mantenendo prezzi accessibili, esattamente nella filosofia del brand, infatti “Vini Integralmente Prodotti” significa che le aziende produttrici seguono il vino dalla vigna alla bottiglia, garantendo fedelmente il rispetto di tutte le fasi della filiera. Ciò garantisce un prodotto finale unico e distintivo: chi coltiva, raccoglie le uve, le vinifica e imbottiglia il vino ottenuto è la stessa azienda.

Scegliendo un vino della linea Vini Integralmente Prodotti di Eurospin si ha la prova tangibile che qualità e prezzi bassi possono convivere anche in un settore d’élite come quello vitivinicolo. #vinieurospin

Buzzoole

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.

Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l’occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.