Un nuovo spettacolo sul palco del Teatro Martinitt dove la televisione incontra il teatro in una dissacrante e divertente commedia che fa cadere la maschera dell’apparenza nel mondo della tv. Viene mostrato il vero volto della televisione con tutti i suoi difetti (e pregi) puntando il dito verso il fenomeno attualissimo dei reality-show. Freddy Aggiustatutto, lo spettacolo vincitore della quinta edizione del concorso Una commedia in cerca d’autori, in scena fino al 1° aprile, dimostrerà al pubblico del Martinitt che in un contesto dove si vive di apparenze e falsità emergerà ancora una volta la fatidica domanda esistenziale: apparire o essere?

I protagonisti dello spettacolo non mancheranno di ilarità e battute al vetriolo intorno alla figura di Freddy Aggiustatutto (Matteo Nicoletta), un giovane in cerca di successo che da anni è il protagonista di un fortunato reality show dell’emittente satellitare Life TV. Davanti alle telecamere Freddy è l’uomo dei sogni, il classico macho irresistibile cui rivolgersi per risolvere qualsiasi tipo di problema. Un ruolo ben preciso che gli è stato imposto dalla produzione, ma Freddy, che neanche si chiama così, è esattamente il contrario di ciò che appare, è un ragazzo semplice, ipocondriaco e molto ingenuo. Inaccettabile per la regina della produzione, Cora (Alessandra Schiavoni), una donna squalo, abituata a districarsi tra i peggiori esseri umani del sistema mediatico, che lo accetta e lo sostiene solo per una ragione: è invaghita di lui. Tutto funziona fino a quando Freddy non decide di presentare allo staff dell’emittente la sua nuova fidanzata Anna (Alessia Punzo) una brava ragazza che vive nel mondo reale, ha soltanto piccolissimo problema per lo stereotipo del mondo della televisione: è in sovrappeso!

Da qui inizia un dibattito su quello che sia giusto o sbagliato, sul dover essere perfetti a tutti i costi, anche a costo di essere tristi e soli, piuttosto di essere se stessi con qualche difetto ma felici e innamorati. Cora ha vissuto la sua vita vendendo “falsità” per perfezione e farà di tutto per mandare a rotoli la relazione dei due, che secondo lei, è inconcepibile. Sarà complice anche la gelosia?

A incasinare la situazione anche il proprietario dell’emittente, Giorgio (Giuseppe Cantore), personaggio di dubbia moralità ma buono d’animo, cercherà di districarsi tra il dovere, portare Freddy sulla “giusta strada” per questione di interessi economici e l’essere giusto e far vincere l’amore. Ma come fare a essere giusti solo con Freddy? Quando proprio nella stessa emittente televisiva lavora anche Nadia (Giulia Carpaneto), attrice con grandi aspirazioni imprigionata a rivestire ruoli che non la rappresentano per niente, quelli della donna fragile o della bambola sexy, quando in realtà è un vero maschiaccio da Brico Center.

Nell’eterno dubbio tra essere e non essere, si assiste a un progressivo smantellamento delle maschere. I personaggi si riveleranno in fondo molto più veri di quel che appaiono e Freddy Aggiustatutto dovrà cercare di rincollare i pezzi, almeno della sua vita, davanti e dietro la cinepresa.

FREDDY AGGIUSTATUTTO è una commedia di Tobia Rossi e Lorenzo Riopi, diretta da Roberto Marafante, con Giuseppe Cantore (Giorgio), Giulia Carpaneto (Nadia), Matteo Nicoletta (Freddy), Alessia Punzo (Anna), Alessandra Schiavoni (Cora). Produzione La Bilancia.

Info e prenotazioni:

TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10  – Parcheggio gratuito.

Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.

Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-sabato 10-20, domenica 14-20. Ingresso: 22 euro, ridotto 16 euro.