Quando il modo di dire “perdersi in un libro” diventa realtà! L’artista giapponese Monde crea dei mini mondi capaci di trasportare i lettori in altri luoghi, altri tempi e altri regni semplicemente attraverso la propria libreria. I suoi fermalibri dal nome, “bookshelf dioramas”, sono ricostruzioni fedeli in miniatura di stretti vicoli e ambientazioni delle dimensioni di due romanzi in brossura in modo da adattarsi perfettamente negli scaffali in mezzo agli altri libri, sembrano dei passaggi dal nostro mondo a quello della lettura, a questi modellini in legno sono state applicate anche delle luci per rendere l’esperienza ancora più coinvolgente. L’aspetto è davvero incantevole e sicuramente è impossibile non rimanere affascinato fino a sbirciare all’interno di questi piccoli vicoli per scoprirne ogni segreto.

Monde ha presentato per la prima volta i suoi diorami all’evento artistico internazionale Design Festa in Giappone e ha riscosso un incredibile successo, questi reggi libri non sono il suo primo progetto di design, Monde voleva creare qualcosa per emulare scorci di città in modo che potessero stare sugli scaffali e un paio di anni prima aveva creato “Tokyo decorating on the shelf”, repliche dettagliate dei tortuosi e stretti vicoli del Giappone.

Dopo vari tentativi è arrivato a creare questi magnifici piccoli capolavori di artigianato, talmente belli che il popolo del web è andato in visibilio e il suo account Twitter si è letteralmente riempito di richieste da parte degli utenti di creare “passaggi segreti” dedicati ai propri romanzi preferiti così da abbellire ogni libreria.

Questo potrebbe essere anche un buon modo per attirare le persone vicino ai libri? Gli studi dimostrano che negli ultimi anni il calo della lettura è sceso drasticamente, gli italiani che hanno letto almeno un libro lo scorso anno sono 29,8 milioni su il totale di 60,59 milioni, una media un po’ bassina, un primo passo potrebbe essere farli avvicinare agli scaffali, e chi lo sa, magari incuriositi dalle ambientazioni decideranno di iniziare a leggere proprio quel romanzo.