Quella contemporanea è un’epoca in continuo cambiamento in cui è necessario tenersi aggiornati con le novità digitali e del mondo dei social.
Oggi, pensare di lavorare e restare fuori da tutto questo è impossibile; o meglio potrebbe anche essere possibile con il risultato però di essere fuori dal mondo. Ce lo insegna Marco Montemagno, imprenditore digitale con un seguito di oltre 2,5 milioni di fan, con il suo secondo libro ‘Lavorability – 10 abilità pratiche per affrontare i lavori del futuro’.

Montemagno è fondatore delle startup Slashers, 4books, The Update, ha curato e presentato Reporter Diffuso, il principale programma televisivo italiano su Internet su Sky News – Sky TG24 – per 7 anni, intervistando migliaia di leader e innovatori nel mondo della tecnologia e dei media di fronte a milioni di telespettatori ogni sabato mattina.
A seguito di questa esperienza ha trasferito le sue competenze sulla piattaforma youtube con video attraverso i quali ha restituito al pubblico di internet tutta la sua esperienza nel mondo del lavoro. Molti sono stati i personaggi di spicco che ha intervistato all’interno del suo format “4 chiacchiere con…” e tra facebook, twitter, instagram e tiktok è fra le presenze più importanti nel mondo social.
Se avete bisogno di consigli e volete acquisire un approccio smart al lavoro Montemagno è la persona che fa per voi e Lavorability è un kit di sopravvivenza molto utile.

Il libro, auto pubblicato, è uscito lo scorso 20 gennaio, disponibile su Amazon e in libreria, è diventato ben presto il libro più venduto online. La settimana di presentazione dal 20 al 24 gennaio ha fatto il tutto esaurito a Napoli, Firenze, Bologna e Milano.
Con Lavorability Marco Montemagno ci porta in un viaggio alla scoperta delle professioni a venire e, soprattutto, alla riscoperta del senso buono e pratico, per tornare a coltivare le principali abilità che, a prescindere dai cambiamenti futuri, ci aiuteranno ad affrontare la rivoluzione in corso e il mare di informazioni in cui siamo costantemente immersi.
Si tratta di un caso editoriale di self publishing di successo, esclusivamente promosso con campagne basate sui social, il secondo libro firmato da Montemagno mette al centro i social e il digitale che, con la loro velocissima evoluzione, trasformano in continuazione le nostre vite e i nostri curricula professionali, condizionando il mondo del lavoro. E ora, più che mai, studiamo per lavori che non esistono, produciamo contenuti per piattaforme che spariranno, competiamo in mercati che saranno spazzati via. In questo mondo di folle, incerta e spasmodica contaminazione dei contrari che è diventato il lavoro nell’era digitale, abbiamo bisogno di mettere qualche punto fermo.

La caratteristica di Montemagno è proprio questa, mettere dei punti fermi, tranquillizzare gli utenti su tutte le difficoltà e le problematiche lavorative, riconoscendo con grande umiltà che lui per primo è dovuto passare per molti tentativi ed errori prima di arrivare dov’è adesso.
Ciò che colpisce e che lo rende diverso da altri imprenditori digitali è l’approccio leggero, ironico, umile ma sicuro allo stesso tempo con cui si pone. I suoi video sono in un certo senso anche degli storytelling basati sull’esperienza personale ma anche su forti competenze che mette al servizio del pubblico rendendoli facilmente accessibili a tutti.
Il libro si apre non a caso con queste parole: «Nonostante siano vent’anni che trappolo nel mondo tecnologico e siano anni che vivo sui social con i miei video che hanno raccolto (non so perché) un seguito che va verso i tre milioni di follower, mi ritrovo come molti di voi a essere ugualmente uno studente all’università dei social. Con l’aggravante dell’età, perché imparare nuove nozioni e nuovi alfabeti a quindici anni è un conto, a cinquanta è un altro. Gli unici insegnanti che ho a disposizione sono un pizzico di intuito e le mie cicatrici, ovvero i segni di tutti gli errori che ho commesso, provando, testando, sperimentando e aggiustando il tiro ogni volta». 

Montemagno ci invita a osservare continuamente i cambiamenti del mondo intorno a noi, a saperci adattare e informarci sempre di più su quello che succede. Il libro non riporta soltanto le esperienze dell’autore ma analizza i casi di personaggi famosi e di come si è evoluta la loro carriera. A completare il discorso troviamo anche una ricca bibliografia per ampliare tutti i temi affrontanti.
Di manuali come Lavorability ce ne sono diversi sul mercato ma ciò che distingue il lavoro di Montemagno da quello degli altri è il linguaggio semplice e immediato che rende comprensibile a tutti ogni argomento.
Al termine della lettura, scorrevole e divertente, ci sentiamo tutti potenziali imprenditori di noi stessi.
La cosa fondamentale che si comprende grazie a Lavorability è che abbiamo tutti le stesse possibilità e gli stessi mezzi per raggiungere obiettivi professionali di livello. Ma quella di Montemagno è solo una cassetta degli attrezzi, il resto spetta a noi e alla nostra perseveranza. Marco Montemagno da par suo ci aiuta a sentirci meno soli.