I finti medici delle serie tv donano veri presidi sanitari ai veri medici in prima linea contro il coronavirus.

Sono proprio loro, i nostri beniamini delle serie tv dedicate al mondo della sanità che in questo momento stanno donando agli ospedali a loro vicini tutti i presidi sanitari e le forniture mediche, perché quelle sono vere e non oggetti di scena, ma scorte di produzione che in questo momento sono molto più utili agli ospedali.

Tra le serie che si stanno muovendo attivamente ci sono Grey’s Anatomy, The Good Doctor, Station 19 e The Resident.

Ed è proprio stata la serie The Resident a dare il via a questa iniziativa, la produzione ha donato decine di scatoloni contenenti mascherine, guanti e camici all’ospedale di Atlanta, la città dove la serie è girata. La dottoressa Karen Law, reumatologa in servizio presso il Grady Memorial Hospital, ha ringraziato la troupe televisiva per la donazione attraverso un post di Instagram che è stato condiviso centinaia di volte “Proprio ieri parlavo con i miei colleghi della difficoltà di reperire materiale sanitario, ed ecco arrivare una magica spedizione da parte vostra. Questo tipo di supporto significa tanto per noi che stiamo facendo enormi sacrifici per proteggere i nostri medici e la nostra comunità”, ha scritto la dottoressa nella didascalia della foto.

View this post on Instagram

"Look for the helpers. You will always find people who are helping." . To the entire team @theresidentonfox, thank you for this incredibly generous donation of #PPE from your set, including gowns, masks, gloves, and all the things our healthcare workers need to provide safe care for our community during #COVID19. . Yesterday, I had a serious discussion with the residents about how, though supplies are low, a magical shipment of masks is unlikely to arrive. And yet, a magical shipment of masks DID arrive, in the form of this very generous gesture. This kind of community support means so much to our #frontlineproviders who are making many sacrifices to staff our hospitals and care for our community. . Thank you, @theresidentonfox and @foxtv for being helpers. We needed this kind of good news today. . PS: Sorry it's not a great pic, but the focus was not on the photo at the time. Similarly, the team @theresidentonfox are good citizens doing good deeds and not looking for a shout out. Though I encourage all to support The Resident and the great team behind the show and to pay their good deed forward any way you can. . #Hurstlife #residentlife #emoryIMresidents #lookforthehelpers #gratitude

A post shared by klaw (@karen.ll.law) on

Anche una delle serie più longeve di medical drama ha fatto la sua parte, Grey’s Anatomy che ha donato materiale sanitario agli ospedali e in una nota ha fatto sapere che “Abbiamo forniture di camici e guanti che doniamo molto volentieri. Siamo tutti grati ai nostri operatori sanitari durante questo periodo incredibilmente difficile. Oltre a queste donazioni, facciamo la nostra parte rimanendo a casa”.

La stessa star del programma, Ellen Pompeo, ha recentemente postato un video su Instagram per esprimere la sua gratitudine a coloro che ancora lavorano: “Molti di noi hanno il privilegio di poter stare in auto-quarantena, di isolarsi e cercare di restare in salute. Ma nessuno di voi ha questo privilegio. Chiunque lavori in un ospedale o nel settore sanitario voglio dirvi che siete grandi. Siamo con voi. State al sicuro”.

https://www.instagram.com/p/B9sCtHJp5Sk/

Lo spin-off di Grey’s Anatomy, Station 19, hanno inviato al dipartimento dei vigili del fuoco di Ontario, in California, alcune mascherine speciali, le N95, dotate di valvola filtrante.

Anche la produzione di The Good Doctor si sta adoperando per donare il materiale disponibile sul set collaborando con i funzionari del governo locale degli ospedali di Vancouver, in Canada.