capsula Crew Dragon
La capsula Crew Dragon nell’hangar di SpaceX. Crediti: SpaceX

Da domani, 27 maggio 2020, potrebbe aprirsi una nuova era per i viaggi spaziali, il lancio del razzo Falcon 9 e la capsula Crew Dragon sono già in posizione sulla piattaforma 39A di Cape Canaveral, in Florida, il “Go” della Nasa dovrebbe avvenire per le 16.33 ora americana, per noi in Italia saranno le 22.33, tutti gli occhi sono puntati su quella storica piattaforma da cui partirono le missioni Apollo e quelle degli Space Shuttle, ma in questa occasione c’è una particolarità che non può essere sottovalutata, è la prima missione della Nasa con protagonista una società spaziale privata, quella di Elon Musk, la Space X.

Crew Dragon posizionata sulla piattaforma
Illustrazione della passerella che porterà gli astronauti a bordo della Crew Dragon posizionata sulla piattaforma nel complesso di lancio 39. Crediti- SpaceX

La missione si chiama Demo-2 e fa parte del NASA Commercial Crew Program, un programma attraverso il quale la NASA e l’industria aerospaziale americana cooperano per lo sviluppo di navicelle spaziali e sistemi di lancio capaci di portare astronauti in orbita e sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), questa missione porterà sulla Stazione spaziale internazionale due astronauti dell’agenzia statunitense, il 53enne Doug Hurley e il 49enne Bob Behnken, che hanno alle spalle due voli ciascuno sullo Shuttle, inoltre è la prima volta che un equipaggio in carne e ossa si mette in viaggio verso lo Spazio su un mezzo concepito, progettato e costruito da un gruppo esterno alla Nasa attraverso una partnership pubblico-privata.

Bob Behnken e Doug Hurley
Bob Behnken e Doug Hurley

Quello che succederà domani sarà che la navicella Crew Dragon prenderà una velocità di 27.000 km/h in rotta di intercettazione con la ISS, una volta in orbita, e dopo aver verificato con il Controllo missione i sistemi, ci metterà circa 24 ore di viaggio per arrivare al momento dell’aggancio alla ISS. La navicella è stata sviluppata per l’aggancio automatico, ma i due astronauti potranno prendere il controllo dei comandi se necessario. A quel punto, entrati nella ISS, Behnken e Hurley diventeranno parte dell’equipaggio della Spedizione 63 e completeranno dei test sulla navicella Dragon oltre che aiutare i colleghi per quelli in programma sulla stazione.

Operazione di attracco della capsula Dragon alla Iss
Operazione di attracco della capsula Dragon alla Iss. Crediti- Nasa SpaceX

La missione, per la quale la Nasa ha lanciato l’hashtag #LaunchAmerica, si annuncia come una pietra miliare per il volo spaziale: oltre ad essere il primo lancio dagli Usa che avviene dopo il ritiro dello Shuttle nel luglio 2011, la missione rientra nel programma dei voli commerciali promosso dalla Nasa e, se tutto andrà come previsto, la missione restituirà agli Stati Uniti la capacità di portare uomini nello spazio mettendo fine all’attuale monopolio russo dei voli umani con la navetta Soyuz.
Si guarda inoltre alla missione della Crew Dragon come a un passo importante sulla strada che entro il 2024, dovrebbe portare la prima donna e il prossimo uomo sulla Luna, nell’ambito del programma Artemis della Nasa.

Se volete seguire la diretta colegatevi al canale istituzionale per i lanci diretti alla ISS è quello di NASA. I relativi streaming sono online 24 ore su 24 su YouTube o Ustream. Anche SpaceX, in quanto proprietaria e operatrice della capsula Crew Dragon, pubblicherà un video sul suo canale YouTube. AstronautiCAST seguirà il lancio con commento in diretta in italiano a partire dalle 21:00 italiane di mercoledì, in contemporanea sui canali YouTube e Facebook.