facciata della casa rosa a Londra con le grandi finestre

Per la prima volta dopo 40 anni è in vendita la casa rosa dove si pensa che sia nata l’idea de “la carica dei 101”, una stupenda e suggestiva dimora a Londra. La leggenda narra che la scrittrice Dodie Smith passeggiasse tutti i giorni davanti a questa casa mentre portava a passeggio i suoi 9 dalmata e ne fosse rimasta talmente affascinata da farla diventare la famosa dimora dei protagonisti del suo romanzo uscito nel 1956 da cui poi è stato tratto una dei grandi capolavori della Disney nel 1961, al suo interno abbiamo sempre immaginato Pongo e Peggy insieme ad Anita e Rudy.

facciata della casa rosa a Londra con le grandi finestre affiancata al disegno della disnei per il cartone animato la carica dei 101

Questa stupenda villa in classico stile vittoriano soprannominata Pink House dai vicini, proprio perché dipinta di rosa, si trova a Londra nel quartiere di Primrose Hill, ha grandi finestre e fiori sul davanzale, un piccolo gioiello di stile a architettura, anche il prezzo è un gioiello, non tanto piccolo, infatti, dopo oltre 40anni è stata messa in vendita a 9 milioni di sterline, quasi 10 milioni di euro. Certo non è una casa per tutte le tasche però bisogna riconoscerle che è indubbiamente un pezzo di storia della letteratura, inoltre la Pink House è una vera villa coi fiocchi, al suo interno si trovano 8 camere da letto, uno studio, quattro bagni, un giardino anteriore e uno posteriore, un terrazzo sul tetto per una superficie totale di circa 450 metri quadrati.

 

Se siete interessati all’acquisto (beati voi) potete andare direttamente sul sito dell’agenzia immobiliare Beauchamp Estates che ha pubblicato l’annuncio facendo ben riferimento alla sua importanza storica, definendola “la villa vittoriana che ha ispirato Dodie Smith e ha dunque poi portato alla produzione del cartone animato de «La Carica dei 101» nel 1961”, inoltre aggiungono per ingolosire i possibili acquirenti che “Primrose Hill ospita una delle strade principali più pittoresche del paese, che ospita gruppi di librerie eclettiche, boutique di lusso, deliziosi caffè e ristoranti, conferendo alla posizione centrale un’atmosfera da villaggio”, un vero sogno a occhi aperti. Non si conoscono gli attuali proprietari ma ci farebbe piacere diventare amici dei prossimi.

Fateci sapere!

È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...