Cucina Botanica è il secondo libro di recette più venduto in Italia

Articoli Consigliati

- Advertisement -

Cucina Botanica copertina libro

Il libro di Carlotta Perego, Cucina Botanica, è il secondo libro di recette più venduto in Italia, il primato stupisce ancora di più quando il lettore comprende che si tratta di un libro di cucina vegana. Il volume trae il proprio nome dal canale di Carlotta e ne rispecchia appieno la personalità; leggere il testo e seguire le ricette è esattamente come guardare un suo video, la sua voce diventa scritta ed è come averla accanto, passaggio dopo passaggio, rassicurando chi sta cucinando e al contempo aprendogli le porte alla scoperta dei meravigliosi sapori della cucina vegetale.

Questo è senza ombra di dubbio il punto forte del libro, infatti la Perego riesce a comunicare magnificamente la bellezza di un’alimentazione vegana a chi vegano non è con la promessa di abbattere le barriere degli stereotipi che negli anni si sono cementate intorno a questa parola. Cucina Botanica è un ricettario perfetto per chi vuole approcciarsi ad un nuovo stile di vita etico, senza pressioni ma con tanta consapevolezza e con un pizzico di incoraggiamento.

- Advertisement -

Cucina Botanica carlotta perego mentre cucina

La prima parte del libro, infatti, funge da guida e permette al lettore di comprendere l’importanza di un’alimentazione equilibrata e integrata, soprattutto per quanto riguarda l’apporto vitaminico. Le spiegazioni consentono di familiarizzare con i concetti base della nutrizione in maniera semplice e diretta, esattamente ciò che serve a chi sta reperendo informazioni e necessita di un parere esperto, ragionato e non giudicante.
Il corpus fondamentale del libro è costituito dalle ricette, preparazioni all’apparenza semplici ma che daranno all’esecutore notevole soddisfazione, le istruzioni sono elaborate in modo da essere facilmente eseguibili, semplicità e attenzione sono ciò che accompagna ogni ricetta, in modo che anche quelle più complesse diventino accessibili.

 

La selezione di piatti è ampia e interessante e comprende anche i grandi classici, come la pasta fresca, le torte salate, le focacce e ciliegina sulla torta i dolci con l’immancabile tiramisù, rielaborati per essere al 100% vegetali. Il ritmo del libro segue il cambiare delle stagioni assumendone toni e sapori differenti con tantissime sfumature golose, una scelta di stile ma anche di senso perché infatti, rispettare la stagionalità di frutta e verdura permette di ridurre il proprio impatto, riducendo la domanda di frutta e verdura fuori stagione prodotta grazie all’agricoltura intensiva.

 

Cucina Botanica è il libro di ricette che molti non vegani stavano aspettando (senza saperlo) per cambiare la loro vita e il loro modo di mangiare, ma è anche la conferma che nel panorama culinario c’è spazio per una cucina etica e sostenibile. Uno spazio etico, rispettoso e pronto a dialogare, ma soprattutto, a farlo tra un muffin semintegrale ai mirtilli e una fetta di Sacher rigorosamente vegani.

- Advertisement -

Non perderti anche