Stranger Things 4, perché ci sta mettendo così tanto a uscire? Lo spiega il produttore di Shawn Levy

Articoli Consigliati

- Advertisement -

I fan di Stranger Things hanno aspettato a lungo l’uscita della stagione 4, ma il produttore esecutivo e regista Shawn Levy ci tiene a farci sapere che questa attesa addolora moltissimo anche i registi che stanno mettendo insieme la nuova stagione. La prima stagione è stata un successo strepitoso quando è arrivata su Netflix nel luglio 2016 e la stagione 2 ha debuttato l’anno successivo nell’ottobre del 2017. L’attesa per la stagione 3 è stata un po’ più lunga – quasi due anni, dato che gli episodi non sono usciti fino a luglio 2019. Ma niente sta battendo le lungaggini per Stranger Things 4 e tra l’altro sembra che l’attesa sarà ancora più lunga, dato che siamo nella metà finale del 2021 e la produzione sta concludendo solo ora.

Quindi la domanda sorge spontanea a questo punto, perché Stranger Things 4 ci sta mettendo così tanto a uscire? È una combinazione di fattori, non ultimo dei quali il fatto che la pandemia ha colpito proprio quando le riprese stavano raggiungendo il loro apice all’inizio del 2020. La produzione è stata interrotta per diversi mesi e quando è ripartita, nuovi protocolli di sicurezza hanno reso il processo di ancora più lento. (C’è da dire che la pandemia non ha dato problemi solo a Stranger Things, tutte le produzioni, sia di serie tv che di film, ne hanno subito il colpo).

Stranger Things 4

- Advertisement -

Levy ha spiegato che il ritardo di Stranger Things Stagione 4 è dovuto anche al fatto che, come concepito dagli showrunner Matt e Ross Duffer, questa è la stagione di gran lunga più importante dello show, “Per quanto sia doloroso per i nostri spettatori che sia passato così tanto tempo, credetemi, lo è ancora di più per me, Matt, Ross. È una specie di tempesta perfetta, una combinazione di chiusura per COVID, un ritmo più lento nelle riprese per i protocolli COVID e per i protocolli sanitari, che sono necessari, e per finire coincidenza ha voluto che la nostra scelta per la stagione 4 fosse di gran lunga- e intendo, di gran lunga, di gran lunga, di gran lunga – più ambiziosa delle altre”.

Levy ha aggiunto che in contrasto con le prime tre stagioni, in cui la produzione girava principalmente in Georgia, la stagione 4 esce da Hawkins in grande stile, “Come già sapete, mentre la pandemia stava iniziando, io ero in Lituania con David Harbour a girare la parte dove viene rivelato che Hopper è vivo. Quindi sapete che abbiamo un po’ di azione a Hawkins, abbiamo un po’ di azione in Russia e abbiamo un’intera storyline ambientata altrove che verrà presto alla luce. Quindi questa è la prima stagione in cui abbiamo una geografia tentacolare con riprese in più location e stiamo facendo tutto questo sullo sfondo di un mondo che ha reso le cose ancora più complesse e lente. Ecco perché ci vuole così tanto tempo”.

Stranger Things 4

Effettivamente se questi sono i presupposti è difficile dargli torto, dobbiamo rimettere le pive nel sacco e attendere pazienti! Inoltre, Levy ha spiegato che a differenza delle altre serie tv, Stranger Things ha un team creativo relativamente piccolo, “La ragione per cui Stranger Things richiede così tanto tempo è che tutto è prodotto a mano da un gruppo molto piccolo. I fratelli vogliono dirigere un certo numero di episodi ogni anno, io devo dirigere i miei episodi. Dobbiamo essere in sala di montaggio e mettere le mani su tutto da soli, se prestate attenzione ai nomi che vedete scorrere non ci sono 12 produttori esecutivi. Siamo un gruppo molto piccolo, i controlli sono rigorosi su ogni episodio e su tutto ciò che il franchise fa, che sia un drive-through a Los Angeles o la presenza di una sneaker Nike che è stata messa in commercio nell’estate del 2019, cerchiamo di rendere tutto perfetto e vogliamo approvare tutto perché non ci siano errori”.

In effetti è proprio questo controllo maniacale per i dettagli che rende la serie un gradino sopra le altre, quindi anche se siamo davvero impazienti di vedere la quarta stagione, che di certo divoreremo, prepariamoci al fatto che l’attesa non deluderà le aspettative.

- Advertisement -

Non perderti anche