James Bond: il regista di Kingsman vuole Henry Cavill come prossimo 007

1710

Il regista di The King’s Man – Le origini, Matthew Vaughn, vuole Henry Cavill come prossimo James Bond. Basato sull’omonima serie di fumetti di Mark Millar e Dave Gibbons, Vaughn ha diretto le prime due puntate del franchise Kingsman, intitolate Secret Service e Il cerchio d’oro e uscite rispettivamente nel 2014 e nel 2017 adesso disponibili su Disney+. Ora, Vaughn è al cinema con The King’s Man – Le origini uscito il 22 dicembre, un prequel che esplora le origini dell’organizzazione immaginaria dei servizi segreti.

Insieme a Kingsman, Vaughn si sta anche preparando a lanciare un altro franchise di spie con Argyle e ha scelto Henry Cavill per guidare il cast all-star del film. Basato su un romanzo di Ellie Conway che ha attirato i paragoni con la serie di James Bond di Ian Fleming, Argyle segue una spia di classe mondiale che soffre di amnesia e che viene ingannata nel credere di essere uno scrittore di best-seller. Il film, che dovrebbe essere il primo di una trilogia, è stato acquistato dalla Apple con un accordo da 200 milioni di dollari. Il suo cast comprende anche Sam Rockwell, Bryce Dallas Howard, Bryan Cranston, Catherine O’Hara, John Cena, Samuel L. Jackson, Dua Lipa, Ariana DeBose e Rob Delaney.

Durante un’intervista è stato chiesto a Vaughn se sarebbe mai stato interessato a fare un film di James Bond, considerando la sua vasta esperienza con il genere spionistico. Anche se non pensa che il longevo franchise della Eon Productions sarebbe mai interessato a lui, Vaughn sa chi sceglierebbe come 007. Dopo aver lavorato con lui in Argyle, è convinto che Cavill sia “perfetto per interpretare Bond”. Ecco cosa ne pensa, Henry Cavill, quell’uomo è nato per interpretare Bond. Quando l’ho visto in questo film mi sono detto, wow, questo ragazzo è tutto ciò che ci si immagina che Bond sia stato, o sia”.

James Bond Henry Cavill 007

È risaputo che Cavill era uno dei finalisti quando stavano rifacendo il cast di Bond per Casino Royale del 2006. Il regista Martin Campbell alla fine ha rinunciato perché pensava che l’attore 23enne sembrasse troppo giovane per il ruolo. Ora che il mandato di Daniel Craig come l’iconico super-spia è finito, e Cavill ha più di un decennio di ruoli di alto profilo al suo attivo, forse emergerà come il candidato principale quando i produttori di Bond inizieranno la ricerca del candidato perfetto nel 2022.

Assicurarsi l’appoggio del regista di The King’s Man non farà certo male alle possibilità di Cavill, anche se Vaughn dice che non piace a quelli di Bond. Mentre la sua età è stata la sua rovina l’ultima volta, Cavill potrebbe essere troppo famoso per interpretare James Bond ora, considerando i suoi vari ruoli di alto profilo come Superman, Geralt di Rivia e Sherlock Holmes. C’è anche l’aspettativa che il franchise di 007 vada in una direzione diversa e lanci una donna o una persona nera per aumentare la diversità. In qualsiasi caso c’è anche da dire che il ruolo di Cavill in Argyle potrebbe essere fin troppo simile a quello di Bond e questo non gioca a suo favore.