Inventing Anna, cos’hanno fatto di buono i personaggi della storia

360

Anche se Inventing Anna è una miniserie piena di frodi e tradimenti, ci sono alcuni momenti genuini di gentilezza da ciascuno dei suoi personaggi principali.

La miniserie di successo, Inventing Anna, può aver spinto gli spettatori in un mondo sontuoso pieno di frodi, bugie e tradimenti, ma ci sono alcuni momenti genuini di coraggio e gentilezza dai suoi personaggi.

Dal sostegno incondizionato di Jack per Vivian all’introduzione di Anna agli amici di Nora, le cose migliori che i personaggi fanno quasi sempre vengono da un luogo di amore per gli altri (o a volte – come nel caso di Rachel – per se stessa). Anche se alcune delle loro azioni ben intenzionate hanno risultati discutibili, sono comunque nobili nel momento in cui vengono fatte.

Jack Mercer: supporta sempre Vivian Kent

Inventing Anna

Anche se non trascorre molto tempo sullo schermo, Jack è facilmente uno dei personaggi più simpatici di Inventing Anna. È un partner incredibilmente paziente e di supporto per Vivian, che sta attraversando un periodo terribile nella sua vita a causa della sua carriera danneggiata.

Nonostante quanto lui possa essere scioccato o confuso dalle sue reazioni aggressive o dall’apparente nonchalance nei confronti della loro futura figlia, fa del suo meglio per farle capire la situazione. È il tipo di sostegno di cui lei ha bisogno dopo una giornata stressante al lavoro o con Anna e lei sa che lui è sempre lì.

Nora Radford: ha presentato Anna Delvey ai suoi amici

Inventing Anna

Nora è probabilmente il personaggio più ricco e influente della serie, e lei lo sa. Per lei è ovvio che Anna vuole la sua approvazione, ma fa sudare la truffatrice per ottenerla, potrebbe alla fine presentare Anna ai suoi amici benestanti soprattutto nel tentativo di fare un dispetto a Chase, ma è comunque un’azione vantaggiosa per la protagonista.

È improvvisamente riconosciuta in quei circoli elitari come una giocatrice regolare in piena regola. Nora ha certamente fatto la scelta sbagliata nell’essere generosa, ma è stata comunque la sua azione più gentile nello show.

Alan Reed: ha appoggiato Anna Delvey con le istituzioni finanziarie

Inventing Anna

Anna sa che non sarà mai in grado di rendere la sua fondazione una realtà senza l’approvazione di individui famosi provenienti da una serie di settori, tra cui il grande avvocato della finanza, Alan. La cosa migliore che Alan fa per Anna viene dalla cieca fede e fiducia nel credere che lei è chi dice di essere.

Lui (forse inconsapevolmente) rischia la sua carriera per sostenerla con le più grandi istituzioni finanziarie. Senza Alan, Anna non avrebbe mai avuto la possibilità di arrivare “pericolosamente vicina” a fondare l’ADF.

Chase Sikorski: ha fatto fare bella figura ad Anna Delvey davanti a Nora Radford

Inventing Anna

La migliore azione di Chase nella miniserie può essere stata involontaria, ma ha comunque un impatto significativo sulla vita di Anna. Lui sminuisce Anna e pensa di avere il sopravvento nella relazione, ma questo è lontano dalla verità. Il suo errore più grave fa sì che il personaggio più potente di Inventing Anna si schieri finalmente dalla parte della protagonista.

Nora alla fine presenta Anna ai suoi amici benestanti, il che eleva il suo status in quei circoli. Se Chase non fosse stato abbastanza fiducioso da rivelare l’imminente fallimento della sua startup, Anna non sarebbe mai arrivata così lontano.

Todd Spodek: continua a lottare per Anna Delvey

Inventing Anna

Ci sono solo poche persone su cui Anna può contare e che la sostengono fino alla fine, una di queste è il suo avvocato non pagato, Todd. All’inizio, sembra che Todd possa essere un personaggio insignificante che non ha alcuna grinta, ma si scopre presto che è un amico appassionato e motivato capace di coprire le spalle di Anna.

Non è troppo inverosimile dire che nessuno avrebbe difeso Anna nella stessa misura in cui l’ha fatto lui, non solo perché la sua è una causa persa, ma perché probabilmente avrebbe dato a qualsiasi avvocato un momento ridicolmente difficile. Todd non si piega, perché ha sinceramente a cuore la sorta della truffatrice.

Kacy Duke: ha sostenuto Rachel Williams

Inventing Anna

Quando Rachel decide di intentare una causa contro Anna, fa infuriare Neff che lo vede come un tradimento. Non perde però l’appoggio della sua più cara amica, Kacy, che è sempre lì a ricordarle che è “una brutta stron*a”.

Kacy dimostra di essere il tipo di persona con cui tutti vorrebbero essere buoni amici, dato che incoraggia e difende Rachel durante tutto il processo. È possibile che Rachel avrebbe ritirato il suo caso o si sarebbe rifiutata di sedere alla sbarra se non fosse stato per il forte sostegno di Kacy.

Rachel Williams: si è difesa da sola

Può essere un personaggio polarizzante nel fandom, ma Rachel è ancora senza dubbio uno dei migliori personaggi di Inventing Anna. La sua storyline è tra le più interessanti della serie, in quanto mette in evidenza quanto possano essere dannose le azioni della protagonista.

La cosa più coraggiosa che fa nella serie è ovviamente a favore di se stessa, dopo mesi in cui ha lasciato che Anna la facesse franca per averla truffata, decide finalmente di farsi valere e portare la questione in tribunale. Deve raccogliere un sacco di coraggio per farlo e nonostante il modo in cui le cose vanno a finire per lei, è comunque un gesto coraggioso da parte sua in quella situazione.

Neff Davis: porte aperte per Anna Delvey

Come ha detto Vivian, Neff è il vero “potere dietro il trono” che ha aperto le porte ad Anna a NYC. Il suo potente database e le numerose connessioni fanno entrare Anna in tutte le feste esclusive e gli eventi di lusso della città.

Anna può essere stata inizialmente attratta da Neff per questo, ma alla fine diventano amiche intime. La protagonista potrebbe non ammetterlo mai, ma Neff è stata determinante per il suo momentaneo successo in città. Per un po’, lei è il vero “hustler” che porta a termine le cose, e Anna deve solo entrare quando tutto è pronto.

Vivian Kent: ha scritto la storia di Anna Delvey

Vivian è abbastanza intelligente da capire che c’è qualcosa di diverso nell’allora sconosciuta artista della truffa, Anna. Insegue la storia e non si ferma finché non è finita, il che alla fine porta Anna a raggiungere il suo obiettivo finale di diventare famosa. Nessun altro avrebbe saputo degli schemi subdoli e delle esperienze selvagge di Anna senza la persistenza di Vivian.

Naturalmente, anche la giornalista beneficia della situazione, dato che l’articolo popolare ravviva la sua carriera in difficoltà e la spinge sotto i riflettori. La sua reputazione viene rapidamente rimessa a posto dopo la pubblicazione dell’articolo e si guadagna persino il rispetto dei colleghi che un tempo la sminuivano.

Anna Delvey (Anna Sorokin): ha concesso a Vivian Kent un’intervista esclusiva

Anna potrebbe non averlo potuto immaginarlo all’inizio, ma la sua decisione di accettare le ripetute richieste di Vivian per un’intervista esclusiva avrebbe rianimato la carriera rovinata della giornalista. Anna ammette che non fa molte cose ammirevoli nello show, ma quell’azione trasforma il futuro di Vivian in modo positivo.

Aveva bisogno di quello scoop, e Anna poteva vedere quanto volesse raccontare la storia dell’artista della truffa. Non è un gesto totalmente disinteressato da parte di Anna, ma alla fine tutto si risolve per entrambe.