Lo spinoff The Boys perde due membri del cast per diverse questioni

175

Aimee Carrero e Shane Paul McGhie lasciano la serie spinoff The Boys dopo essere stati precedentemente annunciati come parte del cast principale.

The Boys

Due delle star precedentemente ingaggiate nello spinoff di The Boys hanno ora lasciato la prossima serie. Lo show supereroistico/dark comedy di Amazon Prime, basato sull’omonimo fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson, ha debuttato per la prima volta nel 2019 ed è diventato rapidamente uno dei programmi originali di maggior successo della piattaforma di streaming sia in termini di audience che di critica.

Racconta di una squadra di giustizieri mentre si prefiggono di abbattere i “Sette”, un gruppo di supereroi che abusa dei propri poteri. Due opere derivate sono state annunciate nel 2020, la prima delle quali, intitolata The Boys Presents: Diabolical, è stato rilasciato questo mese.

La notizia del secondo spinoff di The Boys è stata confermata l’anno scorso, con Michele Fazekas e Tara Butters come nuovi showrunner dopo l’uscita di Craig Rosenberg. La nuova serie si svolge in un college per supereroi, con Aimee Carrero, Shane Paul McGhie, Jaz Sinclair, Lizzie Broadway, Maddie Phillips, e Reina Hardesty che si sono uniti al cast la scorsa primavera.

Ora, Deadline riporta che Carrero e McGhie hanno lasciato la serie spinoff The Boys. La loro decisione “è derivata da una varietà di fattori, incluso il lungo processo per portare lo spinoff alla produzione con gli attori attaccati per oltre un anno mentre si presentavano altre opportunità di lavoro, così come i cambiamenti rispetto alla versione originale del progetto per cui gli attori avevano firmato”.

Mentre entrambi i ruoli saranno riassegnati, si dice che sia ancora possibile che McGhie possa tornare nell’universo di The Boys in futuro, per quanto riguarda la Carrero, si è unita a The Consultant di Prime e a The Offer della Paramount+.

LEGGI ANCHE-> Hai bisogno di guardare The Boys: Diabolical prima della terza stagione?

Lo spinoff di The Boys sarà molto diverso dal successo originale, con il creatore della serie Eric Kripke che lo ha paragonato ad un progetto Marvel e ha detto che avrà uno stile e un tono nettamente diversi. Con un’accoglienza così buona verso Diabolical, i fan possono essere sicuri che Kripke e le menti creative dietro qualsiasi progetto consegneranno una serie esilarante e violenta capace di mantenere una narrazione più profonda.

In attesa di ulteriori notizie sulla sostituzione del cast e sulle date di uscita, il pubblico può attendere con ansia la terza stagione di The Boys quando debutterà su Amazon Prime quest’estate.