Gerry Scotti, il retroscena commovente che in pochi sanno, “il gesto più importante della mia vita”

4810

In assoluto uno dei personaggi più amati dal pubblico italiano, Gerry Scotti è il conduttore per eccellenza che negli ultimi anni ha saputo tener compagni a milioni di italiani con i suoi programmi di successo e il suo fare bonario e sorridente.

Gerry Scotti

Proprio grazie al suo spiccato umorismo, il forte carisma e quel rapporto speciale che riesce sempre a creare con il suo pubblico e i concorrenti dei suoi quiz, rappresenta uno dei volti della televisione italiana tra i più apprezzati.

Noi lo vediamo sempre sorridente, con quella voglia di alleggerire le faticose giornate degli italiani che lo seguono, è un toccasana per tante persone che aspettano solo di poter accendere la televisione per un paio d’ore e rilassarsi ascoltando e guardando quello che ormai è definito da tutti lo “zio Gerry”.

La carriera di Gerry Scotti è davvero impressionante, ha fatto un percorso in salita stellare che lo ha portato a un incredibile successo meritato, proprio per la sua instancabile voglia di lavorare e farlo bene. Invece, della sua vita privata sappiamo davvero poco, Gerry è una persona estremamente riservata, quello che conosciamo è perché proprio lui ha deciso di condividerlo con il pubblico.

La toccante rivelazione del passato di Gerry Scotti

Ed è proprio durante una intensa e profonda chiacchierata con Maurizio Costanzo durante il programma da lui condotto, “L’Intervista”, che Gerry Scotti ha deciso di raccontare e condividere a cuore aperto alcuni retroscena toccanti del suo passato proprio quando ha iniziato a parlare del paese in cui è nato.

Il famoso conduttore televisivo ha così iniziato a raccontare alcuni aneddoti che lo riguardano da vicino e retroscena che quasi nessuno conosce, tra questi un episodio davvero commovente riguardo ai suoi genitori.

Parlando di quel momento, lo stesso Gerry, ha definito il suo gesto il più importante della sua vita, così ha iniziato a raccontare la storia che inizia con i nonni, “Mio nonno era contadino lavorava alle vigne. I miei genitori erano operai lavoravano in campagna e sognavano la città. Mia mamma stava per mettermi al mondo tra i filari”.

LEGGI ANCHE -> Albano Carrisi a un passo dalla morte: “problemi serissimi”

Poi prosegue raccontando come sono cambiate le cose, “Mio padre lo vedevo poco, lavorava alle rotative del Corriere della sera”. Gerry nel frattempo cresce e inizia a lavorare e a crearsi quella solida carriera che adesso tutti conosciamo, ma che, come per molti, è iniziata dalle piccole cose.

Nel suo cuore ha la consapevolezza di tutti i sacrifici che hanno fatto i suoi genitori e così racconta la sua toccante storia, “Con i miei primi guadagni ho comprato una casa ai miei ed è stato il gesto più importante della mia vita”.

Non una cosa che si sente tutti i giorni, tanto che lo stesso Costanzo commenta, “Hai comprato la casa ai tuoi genitori è una bella cosa”, sottolineando l’importanza del gesto dello showman, che infatti prontamente aggiunge una grande verità.

Gerry Scotti

LEGGI ANCHE -> Anna Valle e la confessione scioccante: la malattia è cronica

“Come primo pensiero molte persone dello spettacolo hanno quello di sistemare i familiari e io l’ho fatto, lo avrei fatto anche se avessi avuto un fratello”. Poi continua, “Ci penso molto a loro anche senza andare al cimitero e la parola che dico di più è “grazie””.

Gerry Scotti poi racconta anche che inizialmente i genitori non erano particolarmente entusiasti che lui avesse deciso di intraprendere la strada nel mondo dello spettacolo, avrebbero preferito che finisse gli studi, lo stesso spiega, “Erano offesi con me perché non mi sono laureato, mi mancavano solo due materie. Poi hanno capito che nella vita anche senza un pezzo di carta puoi farcela”.

E effettivamente lui ha dimostrato di avercela fatta, ma non senza sacrifici, studiare è importante, ma non basta senza il duro lavoro e la determinazione, quella che ha sempre dimostrato Gerry negli anni.