Paolo Bonolis allontanato dal funerale, “mi sento male”. La verità allo scoperto

241

Paolo Bonolis e l’allontanamento al funerale di Gigi Proietti, di recente è venuta fuori una verità sull’accaduto. Vi raccontiamo cosa sappiamo. 

Paolo Bonolis è uno dei conduttori principali di Mediaset, nella sua lunga carriera è riuscito a conquistarsi il pubblico come uno conduttori più apprezzati in assoluto in Italia grazie a ironia e professionalità. La sua carriera molto lunga è stata caratterizzata da molti programmi di successo, tra i quali ricordiamo: Bim, Bum, Bam, Chi ha incastrato Peter Pan o Ciao Darwin con cui ha sempre fatto il pieno di ascolti.

LEGGI ANCHE-> Paolo Bonolis non ce l’ha fatta. Il retroscena lascia davvero senza parole

Altri programmi di successo che possiamo ricordare è l’attuale Avanti un altroUrkaTira e MollaAffari tuoiil Festival di Sanremo insieme alla collega e amica Antonella Clerici e il tg satirico Striscia la notizia nel 94 con Luca Laurenti, sua spalla da oltre trent’anni, con cui ha condiviso la maggior parte delle esperienze televisive.

Una delle caratteristiche di Bonolis è sempre stata quella di fare da pioniere di molti format di successo. Bonolis si è laureato con il massimo dei voti e ha dichiarato spesso di aver imparato poco dai libri e molto di più viaggiando per il mondo.

Negli anni Ottanta, Paolo Bonolis esordisce come conduttore nel programma per ragazzi 3..2..1 contatto, dove era presenta una simpatica mascotte rosa. In seguito verrà scelto nel famoso programma Mediaset ideato dal grande e indimenticato Corrado, Tira e Molla dove al suo fianco ci saranno Ela Weber e Luca Laurenti.

Bonolis ha anche scritto un’autobiografia “Perché parlavo da solo”, dove oltre a raccontare della propria vita privata, racconta anche che cos’è e cosa è stata la televisione e i quiz tv: “Erano quasi tutti uguali, facevano la domanda e si aspettava la risposta Io invece volevo ci fosse un po’ di irriverenza, un gioco deve essere divertente.

Prima la televisione aveva un sapore pionieristico, ci si divertiva ad inventarsi cose nuove, ora si fa più fatica. A differenza dei primi tempi, ora sono tremendamente cauti. Se non addirittura indifferenti alle novità. Quando fai un prodotto nuovo, si chiedono sempre ‘e se poi non funziona?”.

Paolo Bonolis però è stato protagonista di un evento triste che ha coinvolto anche l’attore Enrico Brignano con sua moglie Flora Canto.

LEGGI ANCHE-> Michelle Hunziker il segreto mai confessato, “ormai da 15 anni…”

Paolo Bonolis allontanato dal funerale

L’episodio spiacevole si riferisce al funerale del grande Gigi Proietti, il grande maestro del teatro, del cinema e dell’arte scomparso il 2 novembre del 2020 lasciando tutti, famiglia, amici e pubblico sgomenti per l’accaduto. In particolare i suoi allievi del famoso laboratorio di recitazione ne sono usciti a pezzi e tra questi uno dei più commossi è stato Enrico Brignano, ritenuto da qualcuno l’erede di Proietti.

I funerali furono trasmessi in diretta e forse pochi ricorderanno l’accaduto ma in quel giorno ci sarebbe stato il presunto allontanamento da parte della moglie di Brignano nei confronti di Paolo Bonolis durante il funerale di Proietti. All’epoca si era nel primo anno di pandemia da Covid-19.

Secondo alcune fonti, Paolo si sarebbe avvicinato a Brignano per consolarlo e sua moglie (Flora Canto), gli avrebbe chiesto di allontanarsi per via dell’emergenza pandemica.

In seguito si è scoperto che la cosa non ha avuto luogo proprio in questi termini e a spiegarlo ci ha pensato proprio l’attrice e compagna di Brignano: “Al funerale di Gigi Proietti c’è stato un momento in cui Paolo Bonolis si è avvicinato a Enrico per consolarlo. In quell’istante Paolo ha detto a Enrico: …prima o poi tocca a tutti’. E io ho detto: ‘A Pa’, non lo dire manco per scherzo… Faccio un gesto con la mano e dico: ‘Non lo dire neanche per scherzo che mi sento male”.

La donna aggiunge: “Ma secondo voi io potrei mai allontanare il signor Bonolis, nostro grande amico, per colpa del Covid, considerando anche che Paolo, Enrico e io siamo le persone più tamponate della terra perché facciamo programmi televisivi? Quando scrivete cretinate soprattutto inerenti a funerali e Covid, rifletteteci”. 

Una dichiarazione precisa e che ha voluto mettere a tacere le polemiche e le insinuazioni sulla vicenda.