Terrore Anna Tatangelo, il dramma vissuto nel suo privato

282
Anna Tatangelo si è spaventata davvero molto, per la cantante sono stati attimi di terrore. Qualcosa che non dimenticherà mai.
Anna Tatangelo è una delle cantanti più amate in Italia e di lei sappiamo davvero tante cose anche del suo vissuto privato, per esempio si è tanto parlato negli anni della sua storia d’amore con il cantante napoletano Gigi D’Alessio e dal quale ha avuto anche un figlio. 

Di recente la cantante è stata al centro di attimi di puro terrore, vi raccontiamo cosa è successo.

Come sappiamo la storia d’amore tra Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo si è ormai conclusa da diverso tempo e i due conducono vite separate anche se il loro rapporto è rimasto nel tempo pacifico e come vi abbiamo già raccontato la donna ha voluto mantenere la sua indipendenza.

Di recente, come vi abbiamo detto, Anna Tatangelo si è presa un grande spavento dovendo vedersela con le conseguenze dell’irruzione di sconosciuti in una proprietà di famiglia.

Si è trattato di una situazione capitata nel cuore della notte. Dei ladri si sono introdotti nella proprietà, per rubare un furgoncino che appartiene al padre della cantante. L’uomo vive le sue giornate all’interno di una ciambelleria che nel tempo ha riscosso un certo successo.

Paura per Anna Tatangelo

Il furgone che i ladri hanno cercato di rubare è proprio quello che il padre di Anna usava per trasportare i prodotti da vendere ai propri clienti per il mercato settimanale che si svolge di paese in paese. Il furto ha senz’altro costituito, oltre che un problema logistico anche un problema economico per il padre di Anna Tatangelo. Le forze dell’ordine sono prontamente intervenute e hanno ricostruito l’accaduto.

I ladri hanno rubato il furgone riuscendo a forzare l’ingresso del negozio del padre di Anna Tatangelo. Ovviamente al momento sono in corso delle indagini per risalire all’identità degli autori del furto. Dante Tatangelo ha avuto paura ma il furgoncino è stato già ritrovato in perfette condizioni.

Il furgoncino è stato trovato molto lontano dal negozio di Dante e per adesso non si è riusciti a risalire al vero motivo per cui è stato rubato il veicolo che Dante Tatangelo usava per trasportare la sua merce. Al momento le forze dell’ordine tengono in piedi l’indagine per scoprire le motivazioni dei ladri e stanno analizzando i video delle telecamere di sorveglianza per scoprire e analizzare quanti più dettagli possibili.

Di sicuro per Anna Tatangelo è questo il motivo che l’ha fatta molto agitare e che lei stessa ha manifestato. Se n’è parlato in questi giorni, anche del fatto che il furto poteva mettere in difficoltà gli affari di Dante Tatangelo impedendogli di lavorare. L’azienda del padre di Anna Tatangelo era già in piedi quando la cantante calcava per la prima volta il palco dell’Ariston.

Dell’azienda se ne occupano da anni il padre e il fratello della cantante di Sora. La ciambelleria è, per molti, un vero simbolo del luogo.