Dexter, il finale dell’ottava stagione originariamente doveva essere molto diverso

278

Prima di lasciare la serie, lo showrunner originale di Dexter aveva un piano molto diverso dal finale dell’ottava stagione per concludere la storia del serial killer.

Dexter

Il finale dell’ottava stagione di Dexter è tuttora una conclusione che ha suscitato forti polemiche, ma il piano originale per il finale della serie era molto diverso. Debuttata nel 2006, Dexter di Showtime segue il serial killer Dexter Morgan (Michael C. Hall) mentre rintraccia noti assassini che hanno eluso il sistema giudiziario, cercando al contempo di mantenere un aspetto quotidiano “normale”.

Quando non lavora in nero come Macellaio di Bay Harbor, Dexter Morgan è un analista degli schizzi di sangue per il Dipartimento di Polizia di Miami, dove cerca di nascondere il suo hobby ai colleghi e alla sorella adottiva, la detective Debra Morgan.

Dopo otto anni in cui Dexter ha catturato minacciosi serial killer, ha perso molte delle persone innocenti che amava e ha cercato seriamente di aderire al codice che il padre adottivo gli aveva imposto, il finale della serie era destinato a dividere il pubblico.

Uno degli interrogativi principali di Dexter era se fosse davvero un eroe che ripuliva le strade di Miami o se fosse mostruoso quanto le sue vittime, e si discuteva se avrebbe dovuto essere celebrato o ritenuto responsabile dei suoi omicidi. Questo dilemma è stato riproposto nel 2021 in Dexter: New Blood, serie limitata di Showtime che cercava di risolvere gli errori del finale originale dello show, ma che alla fine ha prodotto una conclusione ancora più controversa.

Nel finale dell’ottava stagione del 2013, Dexter Morgan ha abbandonato il giovane figlio Harrison, ha tolto il supporto vitale alla sorella Deb e ha guidato la sua barca direttamente contro un uragano, sperando di porre fine all’infelicità che, direttamente e indirettamente, aveva portato ai suoi cari.

Tuttavia, l’ultima scena della serie originale rivela che è sopravvissuto alla tempesta e ha finto la sua morte per diventare un taglialegna in Oregon, dove si è lasciato alle spalle i suoi giorni come Macellaio di Bay Harbor. Il finale dell’ottava stagione di Dexter è noto come uno dei finali televisivi più controversi di tutti i tempi, ma lo showrunner originale Clyde Phillips aveva inizialmente un piano diverso per concludere la storia del serial killer, facendolo scoprire come il Macellaio di Bay Harbor e facendogli affrontare alcune conseguenze per i suoi crimini.

Comprensibilmente, un finale di questo tipo avrebbe avuto un effetto drammatico su Dexter e avrebbe anche potuto dissipare molte delle controversie sulla sua fine originale.

L’oscuro piano originale per il finale di Dexter spiegato

Dexter

Mentre Clyde Phillips se ne andò dopo la quarta stagione di Dexter, il primo showrunner della serie rivelò che aveva un piano molto diverso per il serial killer se fosse rimasto fino al finale.

Nella sua proposta per il finale, il personaggio sarebbe stato scoperto e arrestato come il Macellaio di Bay Harbor, una trama che non si è mai verificata nel corso della serie. Dopo l’arresto di Dexter, il finale lo avrebbe visto sdraiato sul tavolo delle esecuzioni del penitenziario della Florida, in attesa che la droga entrasse nel suo organismo e lo giustiziasse per i suoi crimini.

Mentre Dexter Morgan giaceva sul tavolo, il personaggio di Michael C. Hall avrebbe immaginato tutte le persone che aveva ucciso (anche le vittime degli episodi) o di cui aveva involontariamente causato la morte. Nel suo sogno di morte finale, alcuni dei personaggi che Dexter vedeva nella galleria di osservazione dell’esecuzione includevano sua moglie Rita Morgan, il Trinity Killer, il Killer del Camion Frigo e il Sergente James Doakes.

Invece di lasciare che Dexter Morgan sopravvivesse e vivesse una vita “normale”, il finale originale avrebbe punito il personaggio per i suoi numerosi crimini. L’impostazione alternativa di Dexter prevedeva che la sua vita gli passasse davanti agli occhi mentre moriva, cosa che secondo Phillips avrebbe rappresentato una conclusione soddisfacente per gli eventi della serie.

Lasciare Dexter vivo ma isolato come boscaiolo nell’ambiguo finale dell’ottava stagione è stato percepito da alcuni fan come una fuga dalla serie, in quanto ha evitato completamente di affrontare la questione se avrebbe dovuto pagare per i suoi crimini.

L’oscura idea originale di Clyde Phillips per il finale, invece, avrebbe dato una chiusura al personaggio principale, affermando al contempo che l’unico modo per concludere la storia era la cattura e la morte di Dexter Morgan.

Come il piano finale originale si confronta con il finale di Dexter: New Blood

Dexter

Clyde Phillips è tornato a dirigere Dexter: New Blood, ma ha scelto di seguire un’altra strada per il secondo finale ufficiale della serie. Nel finale di Dexter: New Blood, il capo della polizia di Iron Lake Angela ha dedotto che Jim Linday, alias Dexter Morgan, è in realtà il Macellaio di Bay Harbor di Miami.

Il modo in cui è giunta a questa conclusione è stato oggetto di molte critiche, in particolare per l’uso di Google come conferma e per il fatto che New Blood ha ritrasformato la droga originale di Dexter, l’M99, in ketamina.

Per sfuggire alla cella di Iron Lake, Dexter ha ucciso l’innocente sergente Logan, che era anche il gentile allenatore di wrestling del figlio adolescente di Dexter, Harrison Morgan.

Dexter cercò di incontrarsi con Harrison per fuggire sulla West Coast, ma quando si rese conto che suo padre aveva ucciso Logan, Harrison gli puntò contro una pistola. Harrison ricordò quante vite innocenti erano costate le scelte di Dexter, come lo aveva abbandonato e che era giunto il momento di porre fine alla questione.

Dexter ha dato a Harrison il permesso di sparargli e ucciderlo, dopodiché Angela ha permesso a Harrison di lasciare Iron Lake senza alcuna punizione.

Sebbene il finale di Dexter: New Blood ha probabilmente ricevuto ancora più critiche del finale dell’ottava stagione, i cambiamenti del finale del reboot sono molto più vicini alla visione originale di Clyde Phillips. Entrambe le versioni si concludono con la morte di Dexter e la conferma da parte delle autorità che si tratta del Macellaio di Bay Harbor, ma le differenze riguardano i mezzi per arrivare a questa conclusione.

Dexter ha ancora visioni delle persone innocenti di cui ha causato la morte prima di essere ucciso in Dexter: New Blood, ma il finale del reboot lo vede permettere la sua morte invece di non avere modo di evitarla. Anche il fatto che Harrison sia il personaggio che uccide Dexter è una scelta piuttosto controversa, visto che solo un episodio prima aveva lodato il padre per essere un “supereroe”.

Lo scarso ritmo potrebbe essere stato l’ostacolo maggiore per il finale di New Blood, ma di certo non è stato il finale ampiamente soddisfacente che Phillips desiderava per la serie originale.

Il finale originale di Dexter sarebbe stato meno controverso?

Dexter

La maggior parte delle argomentazioni suggerisce che il finale di Dexter avrebbe dovuto vederlo ucciso in un sacrificio, giustiziato dalle autorità dopo essere stato arrestato come Macellaio della Baia, o vivo pur continuando a coltivare il suo hobby omicida.

Tuttavia, non è chiaro se qualsiasi finale della serie Dexter sarebbe stato ampiamente soddisfacente e quindi non controverso, dato che le ragioni del contraccolpo di entrambi i finali della stagione 8 e di New Blood tendono a citare questioni contraddittorie.

Il piano per il finale oscuro originale di Dexter potrebbe non aver corso un rischio creativo pari a quello della stagione 8 o di Dexter: New Blood, ma forse sarebbe stato un modo molto più pulito e meno divisivo di concludere la storia del serial killer.

Almeno nell’idea diversa di Clyde Phillips per il finale, il personaggio è morto in modo tematicamente adeguato, senza punti di trama non necessari che contraddicessero il suo arco narrativo nel corso dell’intera serie.