Fa causa a “Vite al limite”, una situazione gravissima. Ecco com’è diventata oggi, assurdo

1275

Dopo aver partecipato a “Vite al limite” ha fatto causa al programma: ecco com’è oggi e perché ha preso questa assurda decisione

Il dottor Nowzaradan si è trovato in una brutta situazione: una delle sue pazienti ha fatto causa a “Vite al limite”, il programma dove il medico segue pazienti con gravi obesità nel loro percorso di guarigione. L’ex paziente ha deciso di fare causa alla produzione e ora il medico deve fare i conti con le accuse della donna.

vite al limite

Era uno dei casi peggiori di “Vite al limite”, ma il medico è riuscito comunque a farle perdere del peso, in un’impresa che sembrava impossibile. A quanto pare, però, i kg persi non sono stati abbastanza: la donna non è stata contenta del risultato ottenuto e ha deciso di portare in tribunale il programma e il medico per non aver ottenuto la forma fisica che voleva.

Un’accusa che sembra fuori da ogni logica, visto che lei per prima avrebbe dovuto impegnarsi per raggiungere i risultati che voleva. La donna, ex paziente di “Vite al limite”, è arrivata alla situazione in cui l’abbiamo vista nel programma a causa di varie esperienze traumatiche del suo passato. In particolare è stato il pessimo rapporto con sua madre ad aver peggiorato la sua situazione, fino ad arrivare a un punto di non ritorno.

dottor nowzaradan

La donna è entrata nel programma che pesava 291 kg. La sua situazione era davvero disastrosa, ma il dottor Nowzaradan è riuscito a farle perdere 55 kg. Un risultato non ottimale ma comunque buono rispetto all’inizio, che però non ha soddisfatto la donna. L’ex paziente ha quindi denunciato la produzione perché, contrariamente a quel che avevano mostrato in tv, lei non è stata affatto felice del risultato ottenuto.

Vite al limite, la denuncia dell’ex paziente

Pur avendo perso 55 kg, l’ex paziente di “Vite al limite” non è rimasta contenta del risultato e ha intentato una causa contro la produzione del programma. Certo, il peso finale rientrava ancora nella categoria di grave obesità, ma la donna non ha sempre seguito alla lettere le indicazioni del medico.

È stata proprio lei a denunciare, quindi, la trasmissione: Dottie Perkins. Dopo la fine del suo percorso la donna ha dovuto anche affrontare un lutto terribile, quello del figlio Daniel, morto a causa di una paresi cerebrale. Purtroppo il dolore è stato immenso e Dottie ha tenuto duro solo per amore dell’altro figlio.

vite al limite dottie perkins

La sua situazione non è certo rosea e, anche a causa del forte stress, la donna ha deciso di denunciare i produttori del programma. Oggi, dopo il percorso col dottor Nowzaradan, Dottie è molto diversa da come la ricordiamo.